Hai bisogno di informazioni? Chiamaci al numero 070-7967731
Home / Prodotti /

portapacchi per bici

Vuoi importare portapacchi per bici dalla Cina e guadagnare sul serio con questo business? Leggi questo articolo fino alla fine perché stai per scoprire:

  • come creare entrate con l’import di portapacchi per bici dormendo sonni sereni la notte

  • in quale modo evitare l’errore che da solo può procurarti un crash finanziario oltre il prevedibile

  • come trovare i migliori produttori cinesi di portapacchi per bici risparmiando tempo prezioso e un sacco di quattrini





La ormai estesa ed importante globalizzazione e l’apertura di tutti i mercati al commercio internazionale, rappresentano per le imprese italiane un’eccellente occasione per espandere la propria operatività. Al giorno d’oggi è infatti diventato più agevole conseguire nuovi settori del mercato grazie a beni cinesi di nuova generazione o rinnovati, acquistati in Cina.

guadagnare con l importazione

Guadagna da subito con l’importazione (senza rischi)

Infatti, una idonea gestione di ogni fase dell’importazione di portapacchi per bici, può garantire:

  1. Un taglio dei costi per l’acquisto dei beni da rivendere: il contatto, l’interfaccia diretta fra impresa-produttore permette, infatti, di estromettere tutti gli intermediari ed i costi che ulteriori che queste figure comportano;
  2. Una customizzazione maggiore degli articoli con la possibilità di apporre il proprio logo o chiedere al produttore modificazioni tecniche o artistiche;
  3. Una totale libertà di conduzione delle vendite priva da paletti contrattuali relativamente al listino dei prezzi, l’organizzazione degli oggetti, e le operazioni di promozione;

Non tutte le aziende di importazione di portapacchi per bici in Italia però sono adeguate a trarre aumento aumento del proprio fatturato da questo tipo di lavoro in quanto, purtroppo, frequentemente ignorano alcuni funzionamenti elementari o, ancora più probabilmente, non hanno accesso ai contatti adeguati in Cina.

problemi per importare dalla cina

Scopri come evitare il fallimento con questo semplice trucco

Leggi con attenzione le pagine che seguono in quanto, grazie a questo testo, avrai la possibilità di:

  • Trovare le cose indispensabili per una proficua e sicura operazione di import di portapacchi per bici;
  • Evitare i classici errori delle aziende meno esperte in importazioni minimizzando lo spreco di denaro (e tantissimo tempo);
  • Metterti in contatto con i migliori esportatori cinesi di portapacchi per bici.

Alla luce di questi primi passi, importare e vendere portapacchi per bici in Italia può rappresentare una grossa occasione ed un punto di svolta determinante per qualsiasi azienda del settore, che si sta confrontando con la recente crisi economica.

Trattando di importazioni, occorre tenere a mente che, per acquistare direttamente portapacchi per bici dalla Cina, bisogna conoscere i giusti produttori e fare un esame valutativo della loro affidabilità, a partire dalla loro disponibilità ai contatti diretti e indiretti: una parte davvero imprescindibile nei commerci globali di questo genere.





Bene, cominciamo!

Importare e vendere portapacchi per bici in Italia potrebbe essere per te un grande vantaggio sul piano del risparmio economico e del fatturato, a patto che essa sia portata avanti correttamente dall’inizio.

Per acquistare direttamente portapacchi per bici dalla Cina è necessario essenzialmente essere in grado di contenere il rischio sempre presente di imprevisti e aumentare l’utile sull’investimento verificando, prima ancora di lanciare l’importazione stessa, la serietà e l’affidabilità del fornitore. Ad esempio, un produttore in Cina qualificato di portapacchi per bici ha alle sue dipendenze un team pronto ad assisterti durante sia tutta la fase di acquisto che nella fase di vendita conclusa, nel caso sia necessario procedere ad un nuovo ordine.

Aziende di produzione difficilmente reperibili a voce o che non rispondono alle e-mail nell’arco di tempo di qualche ora (anche la domenica), per esperienza certa, non sono controparti con cui concludere contratti.





Minimi requisiti necessari per acquisire stock cinesi di portapacchi per bici:

In ogni caso, affinché tu possa dormire sereno nella fase di acquisto per l’importazione, è di decisiva importanza notare come un imprenditore cinese di portapacchi per bici debba necessariamente rispondere a questi requisiti essenziali:

L’impresa fornitrice di portapacchi per bici deve essere regolarmente registrata in Cina: è dunque indispensabile controllare che questa sia inserita ed attiva alla camera di commercio cinese.

L'azienda deve essere regolarmente registrata

L’azienda deve essere regolarmente registrata

Affinché i nostri clienti in Italia, importatori di portapacchi per bici, possano avere la garanzia di dialogare con produttori in Cina affidabili al 100%, il nostro team è in costante contatto con la camera di commercio di Pechino; per cui ci assicuriamo che le attività di produzione di portapacchi per bici che sono in affari con i nostri clienti siano regolarmente attive durante l’importazione. In caso contrario, chi decide di importare portapacchi per bici dalla cina, rischierebbe di andare incontro ad una infinita serie di problemi, tra cui quello di essere denunciato per “dichiarazione di falso” che in Cina è pesantemente punito e che porterebbe quasi sicuramente alla requisizione della merce che hai già saldato.





L’azienda produttrice di portapacchi per bici deve essere assolutamente un produttore con delle fabbriche in cui fisicamente crea gli oggetti e non un banale intermediario.

L'azienda deve avere dei veri stabilimenti di produzione

L’azienda deve avere dei veri stabilimenti di produzione

Infatti, sognando di fare l’affare del secolo per comprare dalla cina e rivendere portapacchi per bici, nell’ottica del “fai-da-te spericolato”, in marketplace invitanti come alibaba.com, globalsources.com, made-in-china.com ecc. o sui siti di grossisti cinesi online di portapacchi per bici in generale, è prevedibile perdersi nell’infinità di aziende che si atteggiano a produttori diretti ma che, in effetti, si scoprono essere solamente degli intermediari, delle trading company, invece che dei grossisti cinesi di portapacchi per bici sebbene si presentino con un una directory con tanto di foto di laboratori ed indirizzo fisico nelle zone industriali più famose di tutta la Cina.

alibaba com

Occhio agli intermediari: ti faranno perdere un sacco di tempo e soldi senza poterti garantire merce importabile in Italia

Niente da dire contro le trading company ma il problema si svelerà nel momento in cui, volendo comprare in stock portapacchi per bici dalla Cina, trattando con loro, ti troverai a chiedere di effettuare certe modifiche o customizzazioni sugli ordini che stai acquistando, cosa per altro determinante da un punto di vista strategico. In questo caso, ogni trading company non potrà che offrirti un servizio pessimo perché la persona con cui ti rapporterai, non essendo all’interno della fabbrica produttrice, ti farà prevedibilmente perdere tempo prezioso in inevitabili tempi morti (settimane se non mesi) e molto denaro speso per la ricezione di campionature che non servono. Immagina di ricevere portapacchi per bici che non sono conformi agli standard espressamente richiesti o quelli previsti dalla legge: sarebbe un grosso problema… Ovviamente, il tutto dopo aver pagato beni, trasporto, sdoganamento e trasporto finale: una Waterloo dell’import.

I fornitori cinesi di portapacchi per bici presenti nel nostro database sono invece esclusivamente imprese con impianti e stabilimenti di produzione che corrispondono a tutti i requisiti indispensabili in modo che la tua importazione venga portata a conclusione senza problemi.





La ditta produttrice di portapacchi per bici deve avere in regola tutte le certificazioni sulla produzione e sui prodotti: è uno dei requisiti più necessari legati alla riuscita dell’importazione.

import-china

L’azienda deve aver conseguito tutte le certificazioni necessarie e deve avere tutte le carte in regola per poter esportare in Italia.

Si può verificare che, a causa della mancanza o certificazioni non aggiornate sulla filiera produttiva o di test report aggiornati, l’operazione di importazione di portapacchi per bici potrebbe non andare a buon fine. Anche in questo caso l’autentico problema è che la partita completa potrà venire bloccata o sequestrata durante lo sdoganamento, naturalmente tutto ciò dopo che la tua attività avrà già acquistato il prodotto, effettuato il pagamento del trasporto e dei primi costi in dogana.

I fornitori di portapacchi per bici cinesi affidabili inseriti nel nostro archivio sono forniti della documentazione relativa alla qualità della produzione e degli stock.





la fabbrica di portapacchi per bici deve essere molto referenziata.

L'azienda deve essere referenziata

L’azienda deve essere referenziata

Indirizzandosi a importare portapacchi per bici dalla Cina, è facile incrociare in venditori in Cina che, pur di concludere una vendita in più, sono disposti a fornire dati non veritieri o a promettere servizi che poi non ti saranno forniti, particolarmente per ciò che riguarda il confezionamento della merce, il packaging e i vari accorgimenti relativi al carico. Non considerare questo aspetto significa sostanzialmente non dormire serenamente fino a quando l’ordine non sarà arrivato e sarai certo di non aver ricevuto merce invendibile sul mercato perché non in regola.

Le attività con le quali ti metteremo in contatto sono sicuramente referenziate: in ogni ditta infatti abbiamo un nostro rappresentante che segue la produzione.





La ditta produttrice di portapacchi per bici deve avere un gruppo tecnico altamente specializzato, capace di seguire le tue esigenze ed effettuare modifiche in tempi contenuti per non creare ritardi.

L'azienda deve avere uno staff tecnico altamente qualificato per far fronte a tutte le tue esigenze tecniche

L’azienda deve avere uno staff altamente qualificato per far fronte a tutte le tue esigenze tecniche

Se compri direttamente in azienda devi poter avere la garanzia di customizzare la merce o di far apportare qualche modifica tecnica, se ritenuta necessaria; in caso contrario ti troveresti ad importare dei prodotti anonimi, proprio come fanno i tuoi competitors, con il risultato che, senza differenziazione, ti troverai giocoforza a correre al ribasso. In alternativa, un prodotto particolare, personalizzato e migliorato, ti permetterà di mantenere i prezzi più elevati rispetto ai tuoi concorrenti mantenendo invariate (o addirittura aumentando) le tue quote di mercato perché… portapacchi per bici così si trovano solo dalla tua azienda!

Tutti i fornitori con cui ti metteremo in contatto ti consentiranno sempre di modificare o personalizzare i loro articoli in modo che si sposino al meglio con le tue aspettative e del tuo bacino di utenza.





L’azienda di produzione di portapacchi per bici deve poter dimostrare di esportare in Europa regolarmente.

esportare dalla cina

Non tutte le fabbriche cinesi hanno le carte in regola per poter esportare in Italia o in Europa

Bisogna evitare di importare portapacchi per bici dalla Cina tramite una ditta che non ha mai venduto in Europa: è proprio in queste circostanze che spesso si verificano i problemi più gravi. Potrebbe accadere ad esempio che un produttore di portapacchi per bici sia in perfetta regola con le leggi dell’America o dell’Australia, dove magari ha già esportato in passato, e che per la fretta di vendere in Europa (magari rifilando i suoi prodotti proprio a te), tu controlli che ha tutte le carte in regola per farti importare portapacchi per bici in Italia . Anche in questo caso, il risultato potrebbe essere una disfatta! Succede spesso che le ditte consegnino prodotti fuori norma rispetto le leggi vigenti nello Stato di destinazione. Il fatto è che, anche in questo caso, la responsabilità rimane tua, con le spese che lievitano e grandi perdite di tempo e, quasi certamente, con il conseguente sequestro e la distruzione (a tuo carico) della merce importata.

I fornitori cinesi di portapacchi per bici con cui, attraverso noi, stringerai ottimi affari sono assicurati sotto questo profilo e sono abilitati ad esportare in Europa.





Risorsa consigliata:

Vediamo come importare portapacchi per bici dalla Cina senza ansie e quali documenti e burocrazia occorre conoscere

L’import di stock portapacchi per bici cinesi per la rivendita in Italia comporta la conoscenza dell’esistenza di alcuni documenti e certificazioni. Ignorare o sottovalutare questo tipo di documentazione è la maniera più rapida e sicura per compromettere l’intera operazione di importazione di portapacchi per bici dalla Cina, con notevoli rischi economici per la tua azienda.

Il documento che illustriamo per primo è l’equivalente alla fattura italiana che tutti conosciamo, la Commercial Invoice, vedremo poi la Packing List (l’equivalente della bolla di accompagnamento), la Polizza di Carico ed infine il Certificato di Origine. La corretta compilazione di tutti i documenti è un fattore determinante per garantire la loro regolarità: questa è la documentazione obbligatoria, quella adeguata e a norma che ti permetterà di portare in totale sicurezza la tua merce fino al tuo magazzino in Italia.

Illustriamo, quindi, nei dettagli ciascun documento richiesto ad importare portapacchi per bici dalla Cina.

documenti importazione cina

Aziende cinesi che rilasciano documentazione incompleta potrebbero obbligarti a dover pagare sanzioni doganali, spese di deposito e smaltimento dell’intero carico (perderesti tutto)

La Commercial Invoice riporta dettagliatamente i dati del produttore cinese di portapacchi per bici, di chi ha acquistato (ovvero i tuoi), i termini e le modalità del pagamento dei beni, e i dettagli di tutti gli articoli esportati, quindi prezzi, con subtotali e totale complessivo.

Il valore totale della merce che riporta la Commercial Invoice, sarà quello su cui sarà calcolata l’incidenza dei dazi doganali per l’esportazione e dell’Iva.

La Packing List rappresenta, invece, un documento che mira a descrivere le specifiche più concrete degli oggetti importati. Oltre, chiaramente, ai dati di importatore e esportatore, il documento riporta nei dettagli le caratteristiche della merce: numero complessivo dei beni, numero dei plichi, volume, peso netto, lordo e alcuni altri valori legati agli aspetti quantitativi che vanno a identificare in maniera univoca la tua merce.

La Polizza di Carico rappresenta un vero e proprio titolo di possesso della merce al portatore. Qui vengono riportati i dati del fornitore, dell’importatore e tutti i dettagli della spedizione. Per essere in regola, questi dati devono essere coerenti con quelli riportati sulla Commercial Invoice, sulla Packing List e sul Certificato d’Origine.

Il Certificato d’Origine, infine, è il documento che viene rilasciato esclusivamente dalla camera di commercio cinese, sul quale, tra l’altro vengono riportati i dati della Commercial Invoice. È di fondamentale importanza che anche in questo certificato, esista assoluta coerenza tra i dati qui riportati e quelli presenti in tutti gli altri documenti di viaggio.

Descrivendo i quattro documenti, è evidente come un aspetto mai da trascurare in precisione della loro esibizione in fase di sdoganamento, sia la coerenza dei dati e dei valori riportati su ciascuno di essi rispetto agli altri. Qualunque svista formale o disattenzione durante la loro redazione potrebbe comportare il fallimento dell’ l’intera operazione, comportando anche il sequestro temporaneo o definitivo dei beni e sanzioni, fino all’esito finale della distruzione totale del carico, con spese a tuo carico, comprensive quelle del suo successivo smaltimento.

Noi ti mettiamo in contatto soltanto con fornitori di portapacchi per bici cinesi che possiedono una lunga esperienza di esportazione di merci in Italia. Il loro personale amministrativo è in grado di adempiere a ogni singola pratica burocratica garantendo completa uniformità fra tutti i documenti, in maniera da assicurarti che l’operazione giunga a buon fine e senza intoppi fino al tuo magazzino.





Approfondimento: import export cina

Le campionature:

Sicuro di voler buttare via tempo e soldi per acquisire campionature quasi certamente inadatte all'importazione?

Sicuro di voler buttare via tempo e soldi per acquisire campionature quasi certamente inadatte all’importazione?

Se hai deciso di importare portapacchi per bici in stock dalla Cina, è necessario compiere una ricerca abbastanza dettagliata, in modo da poter scegliere in maniera corretta l’azienda che dovrà inviarti le campionature di test. Questa fase, chiaramente, costituisce un’operazione che richiede tempo prezioso e denaro. Infatti, occorre considerare che tutti gli oggetti che acquisterai saranno sotto la tua diretta responsabilità e, quindi, è auspicabile verificare fin da subito di operare con un venditore valido e qualificato.

Per es., potresti farti spedire campionature che sono conformi alle tue esigenze ma, successivamente al loro acquisto, pagando le spese di invio, potresti purtroppo scoprire che l’azienda non è in regola per l’esportazione.

Per questo motivo usufruire dei nostri database, sarà per te un grande risparmio, sia di tempo sia di denaro. Inoltre, l’importazione diretta di portapacchi per bici sarà più semplice se sarai in grado di interagire direttamente con personale professionale da noi accuratamente selezionato.





Vedi anche qui:

Stock cinesi di portapacchi per bici: la regola d’oro per vendere con profitto

Nell’importazione diretta di portapacchi per bici cinesi è opportuno evitare il fai da te: la regola d’oro è fare tesoro dei nostri consigli, avvalendoti dei contatti delle aziende verificate e certificate da noi, presenti nel nostro database. Queste fabbriche, infatti, sono già conosciute dalle dogane come esportatori regolari, ed i loro articoli non hanno mai avuto problemi all’interno dell’Unione Europea.

Per acquistare portapacchi per bici dalla Cina, è inizialmente essere in grado di selezionare accuratamente il tuo fornitore cinese affidabile di portapacchi per bici. Questo comporta accertarsi che l’azienda sia regolarmente attiva, che abbia le abilitazioni a norma e che il suo quadro generale ti ti fornisca gli strumenti necessari a iniziare l’ importazione senza incorrere in problemi.

Per individuare il corretto fornitore di portapacchi per bici è fondamentale:

  • individuare almeno 2 potenziali produttori cinesi di portapacchi per bici in possesso di ottime referenze da comparare fra loro: le aziende selezionate devono possedere al loro interno personale professionale e specializzato, devono essere autorizzate all’esportazione di portapacchi per bici in Italia e devono possedere tutti i documenti necessari per uno sdoganamento della merce corretto e senza difficoltà.
  • predisporre un ordine di campionature di portapacchi per bici da ciascun fornitore in modo da poter individuare quale dei due produttori sia il più vicino alle tue richieste aziendali (oltre che, e soprattutto, in base al rapporto di qualità-prezzo).
Inizia le importazioni ignorando questa regola A TUO RISCHIO E PERICOLO

Inizia le importazioni ignorando questa regola A TUO RISCHIO E PERICOLO

Puoi velocizzare questa operazione avvalendoti del nostro aggiornato archivio; in questa maniera, avrai la possibilità di consultare tutti i produttori di portapacchi per bici cinesi da noi selezionati, senza sprecare tempo prezioso e tutti i rischi del fai da te.

L’acquisto di portapacchi per bici dalla Cina, quindi, ti mette di fronte a due possibilità ancora prima di intraprendere l’import: puoi tentare la strada del fai-da-te o in alternativa puoi effettuare stock import di portapacchi per bici servendoti del nostro aiuto.





Capiamoci:

  1. Se scegli la strada del fai da te, dovrai individuare in solitudine le fabbriche di portapacchi per bici con le quali iniziare a interagire. Questo ti assorbirà tempo e denaro, oltre a non portarti ad alcuna certezza circa l’esito delle operazioni.
  2. Se scegli l’opzione invece di avvalerti di noi, conoscere fin dal primo momento il contatto del miglior produttore cinese di portapacchi per bici, ovvero il soggetto che meglio soddisfa le tue necessità. Non avrai più preoccupazioni circa l’ affidabilità o per la qualità degli articoli e soprattutto, avrai la sicurezza delle sue certificazioni in regola all’esportazione di portapacchi per bici in Italia. E ancora, potrai avere tutti i contatti necessari per comunicare direttamente con l’azienda immediatamente (e, di solito, le nostre aziende rispondono al telefono, via mail o Skype anche la domenica).

A te la scelta.
Buon Import!






Trova i migliori punti vendita all'ingrosso portapacchi per bici e grossisti di portapacchi per bici su ImportareDallaCina.Eu


Precedente
Successivo

Share this article

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *