Hai bisogno di informazioni? Chiamaci al numero 070-7967731
Home / Prodotti /

stufe a pellet

Vuoi importare stufe a pellet dalla Cina e guadagnare bei soldi in questo mercato? Leggi questo testo integralmente perché stai per imparare:

  • come creare entrate con l’importazione di stufe a pellet dormendo serenamente la notte

  • come non commettere l’errore che da solo è in grado di causarti un fallimento economico oltre ogni previsione

  • come individuare i migliori produttori cinesi di stufe a pellet risparmiando tempo irrinunciabile e tantissimi soldi


Iscriviti alla Newsletter

Acquistare stufe a pellet dalla Cina conduce a moltissimi benefici per te che gestisci un’azienda, sia che la tua azienda abbia un assetto solido e rafforzato nel tempo e con una esplicita mission aziendale, sia che si prepari a immettersi nel mercato con un’innovativa idea di business, giovane e dinamica.

guadagnare con l importazione

Guadagna da subito con l’importazione (senza rischi)

Qualunque fase sia vivendo la tua azienda, l’importazione dalla Cina di stufe a pellet, è una straordinaria opportunità di fare affari che puoi accogliere sempre, inserendola nel tuo core business imprenditoriale al fine di iniettargli nuova energia e risorse vitali. È di vitale importanza, tuttavia, impostare ogni singola fase dell’importazione nel modo più corretto e funzionale possibili, con l’obiettivo di ottenerne i più soddisfacenti risultati economici.

Non saltare nessun passo di questo articolo, studialo sino in fondo, e impareraicome:

  1. fare arrivare stufe a pellet dalla Cina, con un eccellente beneficio economico, senza soffrire dell’ansia che quasi sempre caratterizza questo tipo di operazioni;
  2. definire la via corretta per superare un errore operativo gravissimo, che da solo può annullare l’intera operazione di importazione con un ingente danno in termini economici;
  3. riconoscere i migliori importatori cinesi di stufe a pellet, senza perderti in sprechi di tempo e di denaro.

Vediamo anzitutto i benefici che comporta l’acquisto di stufe a pellet dalla Cina.

problemi per importare dalla cina

Scopri come evitare il fallimento con questo semplice trucco

  • l’import ti permette di bypassare tutti i passaggi intermedi che si pongono fra te che importi e il fornitore cinese di stufe a pellet. L’interazione diretta con il produttore di stufe a pellet, ti assicura l’accesso di accedere ai beni con un notevole risparmio di tempo rispetto all’importazione fatta attraverso i canali tradizionali, disseminati da soggetti intermediari, ciascuno dei quali esige la propria parte, conducendo a un abbassamento del tuo tornaconto.
  • mediante l’accesso diretto alla fonte di stufe a pellet, tutta la filiera produttiva può venire supervisionata secondo le tue precise indicazioni che preciserai in base alle tue esigenze. In altri termini, l’interazione diretta con il fornitore ti permetterà di fare specifiche richieste di personalizzazioni sulla merce che intendi acquistare. Tu sai quanto sia fondamentale associare un bene particolare al proprio logo aziendale; dunque, acquistando stufe a pellet direttamente dall’azienda cinese avrai la possibilità di brandizzare ogni oggetto con il tuo marchio, oltre che richiedere migliorie tecniche e stilistiche per ottimizzare l’oggetto adattandolo nel migliore dei modi alle richieste dei tuoi clienti o del tuo mercato di riferimento.
  • importando stufe a pellet non avrai vincoli contrattuali che legano l’attività della tua azienda. Non dovrai vincolarti con esclusive di zona limitanti, né con ordinazioni minime di quantitativi di oggetti. Avrai, invece, una completa autonomia operativa che ti offrirà la possibilità di decidere in autonomia il listino prezzi, ogni singola operazione di marketing e tutte le altre fasi della promozione da attivare al fine di persuadere i tuoi clienti a comprare i tuoi prodotti.

Il nostro gruppo è presente nel settore da svariati anni, e purtroppo, con regolarità assistiamo molto frequentemente al fallimento di gran parte delle aziende italiane nei,loro esperimenti di acquistare stufe a pellet dalla Cina. Importanti opportunità vengono perse senza possibilità di rimedio, con ingenti perdite in termini di risorse investite, sia finanziarie che di tempo.


Iscriviti alla Newsletter

Quali accorgimenti adottare per acquistare stock cinesi di stufe a pellet

Sono parecchi gli accorgimenti che un’azienda italiana deve sapere articolare fra loro per trattare in tranquillità e per essere certo di non sperperare inutilmente il proprio capitale investito, così come tanti sono i requisiti da controllare non appena si inizia la collaborazione con un fornitore cinese di stufe a pellet in particolare.

Vediamone assieme i principali:

Controllare che il fornitore cinese di stufe a pellet sia regolarmente registrato e attivo presso la camera di commercio cinese, così come accade in Italia;

L'azienda deve essere regolarmente registrata

L’azienda deve essere regolarmente registrata

Con questo obiettivo il nostro staff, per assicurare agli importatori di stufe a pellet in italia nostri clienti rapporti con aziende in regola con la registrazione, valuta l’attendibilità dell’azienda cinese effettuando controlli regolari, conservando un continuo contatto con la camera di commercio di Pechino, al fine di gravi problematiche di natura amministrativa o legale.

E’ indispensabile tenere in considerazione il fatto che, omettendo questa verifica preliminare, l’imprenditore che desidera importare stufe a pellet dalla Cina,, rischierebbe di vedersi coinvolto in problemi legali e concludere la sua avventura di importatore con una denuncia per dichiarazione di falso in Cina.


Iscriviti alla Newsletter

Verificare che il produttore cinese con cui ci si interfaccia sia in realtà il fabbricante originario della merce che vende;

L'azienda deve avere dei veri stabilimenti di produzione

L’azienda deve avere dei veri stabilimenti di produzione

Anche se l’imprenditore italiano è impaziente di comprare dalla Cina e rivendere stufe a pellet in Italia, è importante per un’azienda seria, che vuole investire con sicurezza il proprio capitale, non avvalersi di comuni grossisti cinesi online di stufe a pellet, che, in numero sempre crescente e aiutati da pesanti manovre pubblicitarie e prezzi apparentemente convenienti, potrebbero rivelarsi, nel migliore dei casi, semplici intermediari, invece di fabbricanti diretti: stiamo parlando, ad es.,delle trading company o dei grossisti cinesi di stufe a pellet che, nella realtà, non sono in grado di assicurare i servizi come un vero e proprio produttore diretto può fare.

Più sopra abbiamo anticipato come, per comprare in stock stufe a pellet dalla Cina, vadano seguite delle procedure fondamentali per massimizzare i ricavi dall’operazione di importazione e, soprattutto, per avere la sicurezza sulla buona riuscita dell’import che si sta avviando.

alibaba com

Occhio agli intermediari: ti faranno perdere un sacco di tempo e soldi senza poterti garantire merce importabile in Italia

Affidarsi a trading company che si simulano produttori tuttavia, significherebbe per l’azienda italiana non poter usufruire di servizi fondamentali che solo un produttore diretto può garantire, come per es. la personalizzazione dei prodotti o la possibilità di contatto diretto con il il responsabile della linea produttiva direttamente in azienda; caratteristiche che, con un comune tramite, chiaramente non si possono ottenere.

Non è inoltre trascurabile il grosso sforzo economico che potrebbe comportare interfacciarsi con intermediari, anche per il solo ottenimento delle campionature le quali, nella migliore delle ipotesi, avranno un costo maggiore e richiederanno maggiore tempo per raggiungere l’ Italia confronto a quelle richieste direttamente all’azienda produttrice.

Per assicurarti la migliore chiarezza e semplicità nel relazionarti con la Cina, noi ti metteremo in relazione unicamente con produttori cinesi di stufe a pellet certificati quali produttori diretti.


Iscriviti alla Newsletter

Il fornitore cinese deve poter dimostrare di possedere tutta la documentazione in regola e le certificazioni necessarie all’ esportazione nel nostro paese;

import-china

L’azienda deve aver conseguito tutte le certificazioni necessarie e deve avere tutte le carte in regola per poter esportare in Italia.

Al fine di raggiungere una soddisfacente conclusione dell’import, questo è una delle variabili su cui non si può transigere minimamente, in quanto l’assenza delle certificazioni a norma può con mota probabilità comportare spiacevoli conseguenze in sede di sdoganamento, con probabile conseguente sequestro e distruzione della merce (a tue spese).

Il nostro database invece è composto solamente da fornitori cinesi affidabili, in grado di dimostrare di possedere tutta la documentazione adeguata per l’esportazione verso l’Europa e, nella fattispecie, verso l’Italia.


Iscriviti alla Newsletter

Il fornitore deve possedere eccellenti referenze e riconosciuto nel mondo dell’esportazione per la sua affidabilità;

L'azienda deve essere referenziata

L’azienda deve essere referenziata

In ogni mercato internazionale, specialmente in quello della Cina, è frequente incontrare produttori disonesti che non guardano alla qualità del servizio, prestando attenzione unicamente al profitto personale. Se si decide di importare stufe a pellet dalla Cina, è fondamentale stare all’erta sul fatto che il fornitore con cui si vuole avviare l’operazione di import sia dimostrare che tutte le fasi dell’esportazione, dalla fabbricazione degli oggetti, all’inscatolamento, fino al momento della, siano eseguite con disciplina e professionalità.

Strategica è allora il mantenimento di un nostro referente di fiducia, all’interno di ogni azienda produttrice, con cui inizierai a interagire nel giro di qualche ora dalla tua richiesta.


Iscriviti alla Newsletter

L’azienda produttrice cinese deve avere fra il suo personale in forze uno staff tecnico adeguatamente qualificato, capace di accogliere le tue richieste di modifiche tecniche e stilistiche a partire dalle prime fasi della filiera produttiva.

L'azienda deve avere uno staff tecnico altamente qualificato per far fronte a tutte le tue esigenze tecniche

L’azienda deve avere uno staff altamente qualificato per far fronte a tutte le tue esigenze tecniche

Al fine di poter avanzare su settori di mercato sempre nuovi, l’opportunità di customizzazione dei prodotti da importare, è una delle variabili con il peso maggiore. Essa, di fatto, permette di distinguere fra il comune intermediario o grossista cinese da un fornitore effettivo. un tramite, piuttosto che con un fornitore diretto di stufe a pellet, può determinare il successo o l’insuccesso di tutta l’operazione di import.

Per questa ragione il nostro gruppo presta la massima attenzione a che, gli importatori di stufe a pellet come te, abbiano la possibilità di interfacciarsi direttamente con il fornitore per modificare, secondo le proprie esigenze, l’oggetto che intenderà in seguito vendere sul mercato italiano.


Iscriviti alla Newsletter

Il produttore deve essere in regola per l’esportazione in Europa

esportare dalla cina

Non tutte le fabbriche cinesi hanno le carte in regola per poter esportare in Italia o in Europa

Si potrebbe pensare sia una caratteristica ovvia ma, trattare con un fornitore cinese in regola per l’esportazione in Europa, rappresenta il punto cardine dell’intera operazione di import. Nell’ipotesi in cui l’azienda produttrice (e sono davvero numerosi) non fosse capace o abilitata ad esportare in Europa a causa di motivi burocratici o legali, ma intendesse comunque farti importare stufe a pellet in Italia, metterebbe sicuramente a rischio, oltre che l’operazione di import in corso, anche la solidità della tua attività. Infatti, in caso di contestazione doganali, sarai tu e la tua azienda a dover sostenere tutte le spese relative al procedimento, tra cui, oltre alle eventuali sanzioni pecuniarie, il fermo alla dogana della merce e la sua eventuale distruzione e successivo smaltimento.

La nostra priorità è di evitarti inutili contrattempi alla dogana mettendoti in contatto, fin da subito, esclusivamente con fornitori cinesi di stufe a pellet che abbiano davvero tutte le carte in regola necessarie all’export in Europa.


Iscriviti alla Newsletter

Vedi risorsa: dazi doganali

Come importare stufe a pellet dalla Cina con serenità? Quali sono i documenti necessari e come funziona la burocrazia

L’acquisto di stock stufe a pellet cinesi per la rivendita in Italia presuppone la conoscenza dei documenti e delle certificazioni richiesti e obbligatori. Ignorare o sottovalutare questo tipo di documentazione significa compromettere suicuramente tutta l’operazione di import di stufe a pellet dalla Cina, con notevoli rischi finanziari per la tua impresa.

Il primo documento che esaminiamo è l’equivalente alla fattura italiana che tutti conosciamo, la Commercial Invoice, seguono la Packing List (un documento con caratteristiche simili alla nostra bolla di accompagnamento), la Polizza di Carico ed infine il Certificato di Origine. Ciascun documento deve essere compilato con grande cura e in ogni dettaglio, soltanto così potrà essere in regola: questa è la corretta documentazione, idonea ad accompagnare in totale sicurezza e serenità la merce che hai acquistato fino alla tua azienda italiana.

Illustriamo, quindi, nei dettagli ogni singolo documento obbligatorio ad importare stufe a pellet dalla Cina.

documenti importazione cina

Aziende cinesi che rilasciano documentazione incompleta potrebbero obbligarti a dover pagare sanzioni doganali, spese di deposito e smaltimento dell’intero carico (perderesti tutto)

La Commercial Invoice riporta dettagliatamente tutti i dati riferiti al produttore cinese di stufe a pellet, di chi importa (quindi i tuoi), i termini e le modalità del pagamento dei beni, e la specifica di tutti gli articoli esportati, quindi prezzi, con subtotali e totale generale.

Il valore totale della merce che riporta la Commercial Invoice, sarà quello su cui sarà calcolata l’incidenza dei dazi doganali per l’esportazione e dell’Iva.

La Packing List rappresenta, invece, un documento volto alla descrizione delle caratteristiche quantitative degli oggetti in transito. Oltre, chiaramente, ai dati di importatore e esportatore, il documento riporta dettagliatamente le specifiche quantitative della merce: numero complessivo dei beni, numero dei plichi, volume, peso netto, lordo e altri dati numerici atti a rendere univoco il tuo carico.

Il titolo di possesso della merce al portatore è rappresentato dalla Polizza di Carico. Qui vengono riportati i dati dell’esportatore, di chi importa e ogni altro dettaglio relativo alla spedizione. La verifica della regolarità dei dati qui riportati è verificata attraverso la coerenza di tali dati con quelli riportati sulla Commercial Invoice, sulla Packing List e sul Certificato d’Origine.

Il Certificato d’Origine, infine, è il documento che viene rilasciato esclusivamente dalla camera di commercio cinese, sul quale, tra l’altro vengono riportati i dati della Commercial Invoice. Inoltre, anche qui, i dati di fornitore, importatore e merce devono assolutamente essere coerenti con i dati riportati sugli altri documenti di viaggio.

Illustrando i quattro documenti obbligatori, è evidente come un aspetto da non sottovalutare nella loro presentazione in dogana, è l’assoluta coerenza dei dati riportati su ciascuno di essi rispetto a tutti gli altri. Qualunque sbaglio di forma o trascuratezza durante la loro redazione potrebbe condurre anche a pesantissime conseguenze l’intera operazione, comportando anche il sequestro temporaneo o definitivo dei beni oltre che sanzioni, fino alla conclusione con la distruzione totale del carico, con spese a tuo carico, comprese quelle del suo successivo smaltimento.

Noi ti mettiamo in contatto unicamente con produttori di stufe a pellet cinesi che possiedono un lungo percorso di esportazione di merci nel nostro paese. I loro uffici amministrativi sono possiede le competenze idonee a svolgere tutte le pratiche burocratiche garantendo totale uniformità documentale, in maniera da garantirti che l’operazione sia condotta nel migliore dei modi, senza intoppi fino a portati l’intero carico al tuo magazzino.


Iscriviti alla Newsletter

Visita la pagina: attività di import export

La fase delle campionature: farsi inviare i test di stufe a pellet

Se hai deciso di importare stufe a pellet in stock dalla Cina, è molto probabile che tu sia già a conoscenza del fatto che, prima di iniziare la produzione vera e propria, è caldamente consigliato valutare almeno due produttori altamente qualificati. Questo momento di valutazione richiede, in genere, un grande dispendio di tempo: considera anche soltanto il problema rappresentato dalla ricerca dei fornitori più adeguati alle tue necessità nel mercato sterminato dei produttori cinesi presenti sul web, e tutte le difficoltà di comunicazione, quasi sempre nella lingua inglese, con cui dovrai scontrarti. Alla fine della ricerca, probabilmente, ti ritroverai , senza avere ottenuto molto, al punto di partenza, con la conclusione che le campionature di test te le farai spedire da aziende che, per stanchezza e mancanza di tempo, con molta probabilità andrai a scegliere lasciando al caso il compito che spettava a te e privandoti così della reale sicurezza della loro attendibilità.

Sicuro di voler buttare via tempo e soldi per acquisire campionature quasi certamente inadatte all'importazione?

Sicuro di voler buttare via tempo e soldi per acquisire campionature quasi certamente inadatte all’importazione?

Il primo scoglio che incrocerai lungo questo percorso sarà, dunque, la notevole quantità di tempo che dovrai investire nella ricerca. L’ostacolo successivo saranno ai costi che dovrai affrontare per ricevere le campionature (che non è da escludere possano raggiungere anche le migliaia di Euro); campionature che, tra le altre cose, se inviate da produttori che ignorano la burocrazia necessaria, potrebbero potrebbero causarti brutte seccature alla dogana.

Tuttavia i problemi che si incontrano nell’importazione basata sul fai da te, senza il supporto di un team qualificato come il nostro, non finiscono qui. Supponi di avere individuato l’azienda produttrice, di avere ottenuto campionature di ottima fattura, ma poi scopri che l’azienda che te le ha inviate non possiede i requisiti idonei a esportare in Europa. Ottenere le campionature costa sia in termini di tempo e di spese di spedizione, e se non sono finalizzate alla produzione dello stock, sono assolutamente inutili. Infine, non dimenticare mai che i prodotti che venderai in Europa risulteranno sempre sotto la tua diretta responsabilità: se il fornitore non è ottimamente referenziato, potresti trovarti in gravissime conseguenze penali nel tuo paese.

L’esigenza di collaborare con un produttore cinese altamente qualificata e affidabile sotto ogni aspetto professionale è dunque veramente una caratteristica non trascurabile per te, imprenditore che vuoi intraprendere l’operazione dell’importazione diretta di stufe a pellet. Affidarsi al ‘fai da te’, in questo caso risulta essere molto costoso (sia tempo che denaro) oltre che rischioso da un punto di vista legale.

Affidarsi a chi, come noi, in anni di esperienza ha strutturato una reale rete di contatti nel contesto imprenditoriale cinese, è sicuramente la soluzione più economica e che può certamente condurre a buon fine la tua importazione dalla Cina di stufe a pellet.


Iscriviti alla Newsletter

Approfondisci qui: tasse cina

Stock cinesi di stufe a pellet: la regola d’oro per vendite proficue

Nell’importazione diretta di stufe a pellet cinesi è bene non cimentarsi nel fai da te: la regola d’oro è fare tesoro dei nostri consigli, esclusivamente dei contatti delle aziende testate e certificate da noi, presenti nel nostro database. Queste aziende, infatti, sono già conosciute dalle dogane nel ruolo di esportatori regolari, ed i loro articoli non sono mai stati soggetti a all’interno dell’Europa.

Per acquistare stufe a pellet dalla Cina, è inizialmente fondamentale individuare con grande impegno il tuo fornitore cinese affidabile di stufe a pellet. Questo comporta accertarsi che il produttore sia in fase operativa, che possa dimostrare di possedere i certificati in regola e che il suo quadro generale ti consenta di effettuare l’ importazione senza problemi.

Per individuare l’idoneo produttore di stufe a pellet è necessario:

  • selezionare non meno di 2 potenziali aziende cinesi di stufe a pellet di ottima qualità professionale da comparare fra loro: le aziende selezionate devono possedere al loro interno personale professionale e qualificato, devono possedere le abilitazioni all’esportazione di stufe a pellet in Italia e devono essere in grado di dimostrare di possedere tutti i documenti indispensabili per uno sdoganamento della merce corretto e senza difficoltà.
  • farsi spedire campionature di stufe a pellet da ciascuna azienda in modo da sapere scegliere quale dei due produttori sia il più idoneo a soddisfare le tue richieste aziendali (anche, e soprattutto, in termini di qualità-prezzo).
Inizia le importazioni ignorando questa regola A TUO RISCHIO E PERICOLO

Inizia le importazioni ignorando questa regola A TUO RISCHIO E PERICOLO

Puoi velocizzare questa operazione avvalendoti del nostro continuamente aggiornato archivio; in questo modo, avrai accesso all’elenco completo di tutti i produttori di stufe a pellet cinesi da noi selezionati, risparmiandoti tempo prezioso e tutti i rischi del fai da te.

L’acquisto di stufe a pellet dalla Cina, quindi, ti mette di fronte a due possibilità ancora prima di iniziare l’import: puoi provare con la strada del fai-da-te oppure puoi effettuare stock import di stufe a pellet facendoti aiutare da noi.


Iscriviti alla Newsletter

Per capirci:

  1. Se opti per il fai da te, dovrai selezionare con le tue sole risorse le fabbriche di stufe a pellet con cui operare. Questa fase ti richiederà tempo e denaro, oltre a non fornirti nessuna sicurezza sul buon fine delle operazioni.
  2. Se decidi invece di affidarti a noi, conoscerai fin da subito il contatto del miglior produttore cinese di stufe a pellet, ovvero il soggetto che meglio soddisfa le tue urgenze di imprenditore. Non non dovrai subire l’ansia per la presunta attendibilità o per la qualità degli articoli e soprattutto, sarai certo delle sue certificazioni in regola all’esportazione di stufe a pellet in Italia. Inoltre, potrai avere tutti i contatti necessari per parlare in prima persona con l’azienda in tempo reale (tieni presente che le nostre aziende rispondono al telefono, via mail o Skype anche di domenica).

A te la scelta.
Buon Import!


Iscriviti alla Newsletter


Trova i migliori punti vendita all'ingrosso stufe a pellet e grossisti di stufe a pellet su ImportareDallaCina.Eu


Precedente
Successivo

Share this article

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *