Hai bisogno di informazioni? Chiamaci al numero 070-7967731
Home / Prodotti /

componenti passivi

Vuoi importare componenti passivi dalla Cina e guadagnare bene con questa attività? Leggi questo testo per intero perché stai per capire:

  • come creare entrate con l’import di componenti passivi dormendo sonni tranquilli la notte

  • in che modo evitare lo sbaglio che da solo può procurarti un disastro economico oltre il prevedibile

  • in quale modo trovare i migliori produttori cinesi di componenti passivi risparmiando tempo decisivo e tanti soldini


Iscriviti alla Newsletter

Importare componenti passivi correttamente, ti permetterà di usare alcuni vantaggi del sistema:

guadagnare con l importazione

Guadagna da subito con l’importazione (senza rischi)

  1. prima di tutto, potrai ottenere componenti passivi all’origine, eliminando tutti gli eventuali livelli intermedi e pertanto, di fatto, risparmiando a livello economico.
  2. ancora, potrai esportare dalla Cina oggetti personalizzati direttamente dal produttore e questo ti consentirà di apportare eventuali modificazioni tecniche o stilistiche come, per esempio, l’inserimento del tuo marchio.
  3. infine, sarai libero: non dovrai sottostare a alcuna esclusiva, a nessun patto contrattuale; non ci saranno quantitativi minimi da dover rispettare.
problemi per importare dalla cina

Scopri come evitare il fallimento con questo semplice trucco

Importare dalla Cina componenti passivi nella giusta maniera sarà però la regola fondamentale che ti consentirà di ottenere un rendimento dal tuo investimento, senza condurre la tua operazione di import in un’impresa fallimentare.

Conoscere fin dal principio come fare a importare e vendere componenti passivi in Italia è un valore aggiunto, sia per quanto riguarda il contenimento delle voci di costo che per quanto riguarda il fatturato. Chiaramente, l’operazione di importazione deve essere condotta necessariamente in maniera ineccepibile fin dall’inizio. Acquistare direttamente componenti passivi dalla Cina è semplice, a condizione che si presti attenzione a tutti gli accorgimenti giusti per minimizzare i possibili pericoli che potrebbero palesarsi durante l’operazione di importazione.

Consiglio n.1: evita di fare affari con chi non si fa trovare (anche la domenica)

Consiglio n.1: evita di fare affari con chi non si fa trovare (anche la domenica)

Per prima cosa è caldamente consigliato constatare la serietà e l’attendibilità del fornitore attraverso questo semplice espediente: operare con un produttore di componenti passivi serio significa relazionarsi con un team disponibile ad assisterti, sia durante la fase di vendita che successivamente nella fase post vendita.

E’ fortemente sconsigliato disporre ordinazioni di merce a fornitori che non rispondono alle mail in brevissimo tempo (anche la domenica) o che non risultano facilmente reperibili in generale, perché è un evidente segno di inaffidabilità del fornitore.


Iscriviti alla Newsletter

Sei pronto a partire? Allora iniziamo.

servizio clienti cina

Con i nostri fornitori cinesi l’importazione sarà per te facile e remunerativa

Per te, vendere ed importare componenti passivi in Italia, puòrappresentare un’ottima occasione di incrementare il tuo fatturato aziendale, se l’intera importazione viene pianificata correttamente sin dal suo inizio: l’attività di import e di successiva vendita di componenti passivi rappresenta realmente una delle migliori occasioni di business di questi tempi, poiché ti permette sicuramente di ridurre al minimo le spese e contemporaneamente ottimizzando al massimo il guadagno. Questo è la migliore base di partenza tanto per chi si appresta a operare con l’import di componenti passivi, sia per tutti gli imprenditori che da anni conducono, con dedizione, le proprie attività.

Acquistare direttamente componenti passivi dalla Cina è fattibile e conveniente, ma, come in qualunque altro business, anche in questa occasione non è difficile trovare tutta una serie di problematiche associate alla tipologia di attività e di prodotti trattati. Affidabilità, professionalità, e disponibilità all’ascolto delle tue richieste: questi sono i principali requisiti che devono necessariamente caratterizzare i produttori cinesi con cui inizierai a interfacciarti.

problemi per importare dalla cina

Scopri come evitare il fallimento con questo semplice trucco

È’ dunque di fondamentale importanza sottolineare che, prima ancora di intraprendere un import, devi esaminare alcuni aspetti, che spesso non vengono affrontati nella maniera adeguata, primo tra tutti l’azienda. Anzitutto: un fornitore di componenti passivi, per essere ritenuto professionale ed attendibile, è dotato di tutta una serie di operatori professionisti che garantiscono assistenza tecnica ai clienti per l’intero ciclo produttivo, di post-evasione e, perché no, anche durante l’eventuale fase di riordino. Alla base di un import di successo ci sono sempre aziende strutturate in questa maniera.

Consiglio n.1: evita di fare affari con chi non si fa trovare (anche la domenica)

Consiglio n.1: evita di fare affari con chi non si fa trovare (anche la domenica)

E’ di vitale importanza quindi testare, prima di muovere i primi passi, quanto sia affidabile il produttore, quanto bene organizzato sia il suo team di lavoro e le modalità e tipologia di assistenza che ti può garantire.

Immagina la complessità di rapporti con produttori cinesi non reperibili, per nulla disponibili ad essere contattati telefonicamente o via email o skype. È arduo considerare fornitori con queste caratteristiche realmente “attendibili”. Essere affidabili significa essere presenti e non lasciare mai solo il proprio cliente italiano, durante l’intera operazione di l’importazione.

Ottenere il massimo profitto dall’investimento e ridurre al minimo il rischio di problematiche, è il fine ultimo dell’importazione di componenti passivi.

Importare stock cinesi di componenti passivi: i requisiti di base

Per trascorrere serenamente la fase di importazione, senza essere angosciato da molteplici quesiti per tutta la durata dell’import, è importante tener conto del fatto che i produttori cinesi di componenti passivi, per essere considerati seri ed attendibili, devono attenersi a una serie di requisiti fondamentali:

Anzitutto, è buona regola verificare se l’azienda fornitrice di componenti passivi a cui ti rivolgi sia regolarmente iscritta alla camera di commercio cinese.

L'azienda deve essere regolarmente registrata

L’azienda deve essere regolarmente registrata

Per questa ragione, assicurarsi che il produttore sia iscritto correttamente in Cina rappresenta uno dei primi step per creare i presupposti finalizzati a un’operazione di import senza problemi.

Il nostro team ha rapporti diretti quotidiani con la camera di commercio di Pechino al fine di assicurare ai nostri clienti importatori di componenti passivi italiani la possibilità di interfacciarsi con produttori cinesi dall’altissima professionalità ed affidabili al 100%, regolarmente registrati e davvero attivi anche in termini burocratici. Il nostro , dunque, è in pratica l’organizzazione di un sistema sicuro di tutela a favore degli imprenditori importatori italiani, con il fine esplicito di minimizzare i rischi e le problematiche legate alle fasi dello sdoganamento della merce.

Senza il supporto del nostro team, infatti, importare componenti passivi dalla Cina potrebbe trasformarsi in breve tempo in un’impresa costellata di difficoltà, per l’acquirente fai-da-te, a causa di molteplici problematiche, che non vanno certamente sottovalutate. Tanto per fare un esempio, uno dei rischi maggiori è la possibilità di essere denunciato per dichiarazione di falso in territorio cinese: accusa che può realmente portare ad una severa pena, anche considerando la severità delle leggi cinesi in materia, e l’immediato sequestro di tutta la merce.


Iscriviti alla Newsletter

Un’altra verifica da effettuare senza esitazioni è quella relativa all’esistenza reale di locali destinati alla produzione proprietà del fornitore, in cui realmente vengono prodotti i beni. Non è raro, infatti, che dietro fornitori di facciata, talvolta, si celino dei comuni intermediari.

L'azienda deve avere dei veri stabilimenti di produzione

L’azienda deve avere dei veri stabilimenti di produzione

Spessissimo, con l’importazione fai da te per comprare dalla Cina e rivendere componenti passivi in Italia, si subisce la fascinazione di siti come alibaba.com, made-in-china.com, o globalsources.com: scintillanti vetrine, palcoscenico di gran classe per beni, dietro le quali però, troppo spesso, attenti intermediari come le trading company o i grossisti cinesi di componenti passivi, si presentano come produttori veri e propri e proprietari di concrete fabbriche di produzione tutta la Cina.

Trascurando le variegate considerazioni relative alle trading company, queste, nei casi specifici, svolgono la loro funzione e, talvolta, potrebbero anche incrociare i tuoi desideri, a condizioneche tu non decida di comprare in stock componenti passivi, richiedendo di personalizzare i prodotti, migliorando o sostituendo parti tecniche o funzionalità alla merce (del resto, richieste che qualunque imprenditore dovrebbe preventivare nel corso della sua attività). In tal caso, potrai assistere a come, dal nulla, nasceranno, soprattutto se la trattativa sembrava essere andata a buon fine, tutta una serie di problematiche. Infatti, se non ti interfacci direttamente con il fornitore, le tue richieste quasi certamente non verranno ascoltate e, qualora ottenessi le modifiche desiderate, vedrai levitare il prezzo d’acquisto e i tempi di consegna si dilaterebbero sensibilmente.

alibaba com

Occhio agli intermediari: ti faranno perdere un sacco di tempo e soldi senza poterti garantire merce importabile in Italia

Per non parlare dei lunghissimi tempi di attesa sull’arrivo delle campionature (che spesso risulteranno essere diverse da quanto atteso), oltre all’ulteriore voce di costo rappresentata dalla spedizione e del trasporto.

In uno scenario del genere sei in grado di immaginare come, dopo interminabili e inutili periodi d’attesa finalizzati a chiudere il tuo ordinativo, gli articoli possono raggiungere il tuo magazzino con caratteristiche diverse da quelle delle campionature acquisite in fase di ordine, ad esempio privi del tuo marchio o, peggio ancora, privi dei requisiti richiesti dalla normativa italiana per l’immissione sul nostro mercato. In breve, l’intera operazione di import sarebbe soltanto uno spreco di tempo e di denaro.

Il nostro obiettivo è volto a rimuovere queste fonti di problemi alla radice, fornendoti l’accesso al nostro database di contatti: ti garantiamo, infatti, altissime referenze e affidabilità da parte di tutti i fornitori cinesi di componenti passivi da noi selezionati e con i quali potrai interfacciarti in modo che tu possa essere certo, già dall’inizio dell’import, che essi rispondano positivamente a tutti i requisiti richiesti affinché l’importazione di componenti passivi sia per te un successo imprenditoriale.


Iscriviti alla Newsletter

Le referenze del produttore hanno importanza basilare per una adeguata operazione di importazione.

L'azienda deve essere referenziata

Avrai a che fare solo con aziende altamente referenziate e testate

Non dimenticare mai che importare componenti passivi dalla Cina, può comportare dei rischi. Capita spesso che imprenditori inesperti, cercando di trovare autonomamente i contatti dei fornitori diretti, si trovino ad avere a che fare invece con venditori cinesi poco attendibili che non forniscono le prestazioni vendute. Tutto ciò inevitabilmente porta a sviluppare uno stato di ansia e di preoccupazione per tutti coloro che avviano delle transazioni pianificate con il metodo fai da te, fino tanto che non non vedono nei propri magazzini l’intero carico sano e salvo (ammesso e non concesso che il carico arrivi in condizione ottimale, e gli oggetti possano essere rivenduti).

Troppo spesso, infatti, sentiamo dire che, pur di vedersi assegnata una vendita o un guadagno maggiore, certi venditori cinesi con pochi scrupoli presenti nei marketplace vetrina, il cui scopo finale non è quello di rispondere effettivamente alle necessità del cliente, promettono cose che non verranno mai mantenute, ad esempio sul packaging o sulla qualità del prodotto.

È nostra primaria premura tutelare gli imprenditori italiani importatori di componenti passivi; per questo le aziende che collaborano con noi devono essere altamente referenziate. Inoltre, ogni azienda cinese di componenti passivi con la quale intratteniamo rapporti commerciali garantisce al proprio, al suo interno, un nostro “uomo di fiducia”, una persona con la quale siamo costantemente in contatto diretto e che conosciamo personalmente.


Iscriviti alla Newsletter

componenti passivi dotati di appeal per l’utente finale vanno necessariamente diversificati dai prodotti similari reperibili in commercio.

L'azienda deve avere uno staff tecnico altamente qualificato per far fronte a tutte le tue esigenze tecniche

L’azienda deve avere uno staff altamente qualificato per far fronte a tutte le tue esigenze tecniche

Non tutte le aziende che oggi in Italia si occupano di importare e vendere componenti passivi stanno vedono in aumento i loro profitti e, frequentemente, la causa è dovuta al fatto che l’importatore, non essendosi rivolto al partner giusto, non ha la possibilità di fare richieste di specifiche customizzazioni.

Per avviare e mantenere un sano business di import di componenti passivi hai bisogno di aziende che garantiscano il regolare svolgimento di questo tipo di attività. L’azienda deve, infatti, essere in grado di apportare ai prodotti le modifiche richieste dall’importatore o di poterne personalizzarne alcuni elementi per conferire alla merce un carattere di unicità. Prodotti altamente personalizzati ti permetteranno di mitigare la concorrenza con i tuoi competitors basata sulla corsa al ribasso, rimettendoci il denaro investito.

La flessibilità e la possibilità di personalizzazione degli oggetti offrono un’opportunità ulteriore al tuo business dell’import/export: ecco perché tutte le aziende produttrici di componenti passivi con cui collaboriamo possiedono team altamente professionali, con competenze specifiche, capaci di fare fronte alle tue richieste di personalizzazione.


Iscriviti alla Newsletter

Al fine di condurre la transazione in maniera ottimale, è necessario che il fornitore abbia tutti i documenti a norma di legge, sia sui prodotti che su tutte le fasi di produzione.

esportare dalla cina

Non tutte le fabbriche cinesi hanno le carte in regola per poter esportare in Italia o in Europa

La mancanza di documentazione corretta, può rappresentare un impedimento per il conseguimento del tuo obbiettivo: importazioni di componenti passivi senza guai. Senza dubbio, operando con certificazioni incomplete, i primi a pagarne le dirette conseguenze spiacevoli sarete tu e la tua azienda: non è da escludere, per esempio, che tutta la merce, dopo essere stata da te regolarmente acquistata, e dunque pagata, sia sequestrata durante la fase di sdoganamento.

Operando con produttori cinesi non certificati da noi, potresti dover sostenere costi di acquisto, trasporto e dogana, con l’incognita di non vedere mai giungere nel tuo magazzino la merce acquistata.

Il nostro impegno è far sì che tutti i produttori di componenti passivi con cui entrerai in contatto attraverso noi siano forniti di tutta la documentazione idonea e a norma di legge, necessaria ad una corretta esportazione, inerente sia alla qualità della produzione che alla merce importati.

Fondamentale è perciò che tutti i produttori con cui sei in contatto possano dimostrare concretamente di poter esportare la propria merce. Non devi sottovalutare, infatti, che questi, abbiano già realmente condotto operazioni di esportazione in Australia o negli States e che quindi sostengano, anche solo in buona fede, che la legislazione vigente sia la medesima anche per l’Europa. Purtroppo sappiamo che non è così.

Prima di intraprendere importare componenti passivi in Italia, è opportuno accertarsi che tutte le possibili variabili siano in regola. In caso contrario, le conseguenze potrebbero davvero pesare gravemente sul tuo investimento. Vogliamo ricordarti, infatti, che in caso siano presenti di prodotti le cui caratteristiche non sono idonee a soddisfare i requisiti minimi stabiliti dalla legge, potresti andare incontro alla perdita della merce stessa.

Il tuo carico sarà sicuramente distrutto, e peggio, sommato alla perdita di tempo e dell’investimento iniziale, sarai tenuto a coprire anche i costi di smaltimento rifiuti.

I nostri fornitori, selezionati con cura, possiedono le abilitazioni operare in EU. Questa è la ragione per cui, il nostro supporto ti garantisce di relazionarti con i fornitori cinesi di componenti passivi più referenziati e adeguati alle tue necessità.


Iscriviti alla Newsletter

Per approfondire:

Come importare componenti passivi dalla Cina: quali documenti sono necessari

Prima di procedere all’acquisto in stock componenti passivi cinesi, è indispensabile conoscere quali sono i documenti indispensabili che obbligatoriamente non devono mai mancare accanto alla merce.

I documenti che devono essere sempre presenti e compilati con cura per importare componenti passivi dalla Cina sono i seguenti:

  • Commercial Invoice
  • Packing List
  • Polizza di Carico
  • Certificato di Origine

 

documenti importazione cina

Aziende cinesi che rilasciano documentazione incompleta potrebbero obbligarti a dover pagare sanzioni doganali, spese di deposito e smaltimento dell’intero carico (perderesti tutto)

La Commercial Invoice è l’equivalente della fattura italiana e su di essa sono riportati tutti i dati che occorrono a riconoscere la merce e i soggetti che risultano coinvolti nell’operazione di import. Nella Commercial Invoice devono essere indicati dettagliatamente i dati dell’esportatore cinese di componenti passivi, i dati dell’importatore, le modalità ed i termini di pagamento e l’elenco degli oggetti acquistati (con l’indicazione specifica dei relativi prezzi, sub totali e totale). Il documento è fondamentale per il calcolo dell’incidenza dei dazi doganali per l’esportazione e dell’iva.

La Packing List è ciò che in Italia è conosciuta come bolla di accompagnamento e deve riportare, oltre ai dati del fornitore e dell’acquirente tutti i dettagli relativi al carico.

La Polizza di Carico documenta il titolo di possesso della merce alla ditta che acquista. Tutti i dati indicati nella Commercial Invoice e Packing List devono mostrare coerenza con quelli riportati sulla Polizza di Carico.

La stessa cosa vale per il Certificato d’Origine. Questo documento viene rilasciato dalla camera di commercio cinese e vi sono riportati i dati presenti sulla Commercial Invoice. I dati dettagliati su questi quattro documenti devono essere coerenti fra loro.

Errori o incongruenze in questa documentazione, infatti, possono essere causa di gravi problemi durante il processo di importazione, e si potrebbero verificare spiacevoli inconvenienti: dal sequestro temporaneo della merce fino al suo sequestro definitivo, con successiva distruzione e smaltimento degli oggetti a carico tuo.

Tieni presente che tutti i fornitori cinesi di componenti passivi presenti nel nostro archivio, sono hanno una lunga esperienza nella corretta compilazione di tutta la documentazione di viaggio necessaria all’esportazione della merce venduta in Europa.


Iscriviti alla Newsletter

Link: ONLINE

Le campionature di componenti passivi

Un altro elemento che va tenuto sempre a mente quando si parla di importare componenti passivi in stock dalla Cina sono le campionature.

Sicuro di voler buttare via tempo e soldi per acquisire campionature quasi certamente inadatte all'importazione?

Sicuro di voler buttare via tempo e soldi per acquisire campionature quasi certamente inadatte all’importazione?

Nel periodo antecedente all’acquisto, devi impegnarti in ricerche nel web, al fine di trovare il produttore che meglio può soddisfare le necessità imprenditoriali. Nella maggior parte dei casi la ricerca si chiude con l’individuazione dei due fornitori che si mostrano, apparentemente, più adeguati alle necessità aziendali. La ricerca però costringe quasi sempre all’utilizzo della lingua inglese, cosa che spesso incrementa la difficoltà di scegliere le aziende a cui fare riferimento per ottenere le campionature.

Oltre al tempo investito per identificare i potenziali fornitori, la produzione e l’invio delle campionature rappresentano un’ulteriore voce di spesa. Se fai la ricerca da solo ti potrà facilmente capitare di imbatterti in fornitori che inviano campionature che potrebbero rivelarsi poi inutilizzabili o che, a volte, corrispondono pienamente alle tue richieste, tuttavia, potresti scoprire successivamente che il fornitore non non è autorizzato all’esportazione di merce in Italia. In altri termini, hai sprecato tempo e denaro.

come importare dalla cina

La scelta giusta ti permetterà di abbattere drasticamente i costi ed aumentare i tuoi profitti durante tutte le fasi dell’import

Nel caso tu decidessi di non servirti del nostro supporto, ti consigliamo di considerare con grande attenzione le aziende cinesi con cui interfacciarti per evitare di investire inutilmente grandi risorse di tempo e denaro con soggetti economici sbagliati. Quando si parla, infatti, di importazione diretta di componenti passivi, non bisogna dimenticare che la responsabilità degli stock, così come delle campionature, in arrivo da paesi terzi come la Cina è sotto la diretta responsabilità tua e della tua azienda, quindi, vale davvero la pena prestare grande attenzione al fornitore con cui deciderai di intraprendere rapporti, con cui sceglierai di interfacciarti, anche per ottenere le campionature.

Al contrario, se sceglierai di utilizzare le nostre competenze, conoscenze e, in particolar modo, il nostro archivio di produttori di componenti passivi, scoprirai che la nostra promessa è di metterti nelle condizioni ottimali di evitare inutili perdite di tempo e di denaro.


Iscriviti alla Newsletter

Link: spedizione dalla cina tempi

Come vendere con profitto in Italia gli stock cinesi di componenti passivi? C’è LA regola d’oro

La vendita degli stock può essere fatta con profitto unicamente se tu sia in grado di ridurre, già alla fonte, tutte le voci di costo inutili e riesca a liberarti di tutte le problematiche inerenti al trasporto dei beni ed alla vendita già nelle fasi iniziali delle trattative con il produttore cinese. Se non conosci il panorama industriale cinese, questo ti sarà possibile unicamente se farai riferimento alla regola d’oro: se vuoi dedicarti all’importazione diretta di componenti passivi cinesi evita azioni improvvisate e improntate sul metodo ‘fai da te’, ma affidati alla nostra rete, consolidata nel tempo e nell’esperienza di contatti verificati,9 e trova i tuoi nominativi dal nostro database continuamente aggiornato di aziende cinesi dalle dalla grande professionalità.

Inizia le importazioni ignorando questa regola A TUO RISCHIO E PERICOLO

Inizia le importazioni ignorando questa regola A TUO RISCHIO E PERICOLO

Utilizzando il nostro aggiornatissimo database, avrai sempre la certezza di collaborare con un fornitore cinese abilitato alla regolare vendita di merce all’interno della Comunità Europea e nella fattispecie nel nostro paese. Tutti i fornitori che individuerai sulla nostra rete hanno pregresse esperienze di esportazioni in Italia e sono già regolarmente presenti nei registri doganali in qualità di esportatori in regola. Inoltre, il nostro database, ti assicura l’alta qualità dei beni importati, fatto dimostrabile con l’assenza di problematiche di qualunque tipo in tutti i paesi europei.


Iscriviti alla Newsletter

Per te che ti appresti a importare merce, non dimenticare mai che e fondamentale individuare nel più breve tempo possibile un fornitore affidabile di componenti passivi cinese con cui instaurare fin da subito una relazione professionale costante e soddisfacente.

Se tu volessi ottenere lo stesso esito in autonomia, con la sicurezza del 100%, dovresti avere a tua disposizione costose risorse umane in loco, professionali ma soprattutto incorruttibili, capaci di mettere in atto tutte le necessarie verifiche preliminare a ogni tuo accordo commerciale con i fornitori cinesi. L’azienda possiede locali fisici? È attiva? Possiede le abilitazioni all’esportazione in Europa? Possiede un team tecnico pronto, attento e professionale?

import dalla cina

Preferisci stare seduto a guardare dalla riva il tuo business andarsene o guadagnare bene? A te la scelta.

Queste e molti altri interrogativi che il tuo staff cinese dovrà scoprire prima che tu intraprenda il primo passo. Anche il più piccolo sbaglio può compromettere la perfetta riuscita dell’import, rivelandosi un fallimento sia per la tua azienda che per te.
Per articolare al meglio, fin dall’inizio, le fondamenta della tua operazione di importazione, la prima fase a cui ti devi impegnare è la selezione di un produttore cinese di componenti passivi effettivamente in grado di soddisfare le tue necessità.

Sintetizziamo, qui, brevemente, cosa sarebbe opportuno tu facessi:

  • Trovare non meno di 2 produttori altamente qualificati, con uno staff specializzato, in regola per l’esportazione di merce nel nostro paese e in in gradi di dimostrare di possedere tutte le documentazioni necessarie al regolare sdoganamento dei beni.
  • Farti inviare da entrambi i fornitori, chiaramente sotto la tua responsabilità, le campionature di componenti passivi; subito dopo averle ricevute dovrai, ovviamente, valutarle attentamente al fine di decidere quale delle due aziende sia maggiormente adeguata alle tue necessità ed ai desideri dei tuoi clienti.
come importare dalla cina

La scelta giusta ti permetterà di abbattere drasticamente i costi ed aumentare i tuoi profitti durante tutte le fasi dell’import

Risulta evidente, allora, come tale operazione, condotta in autonomia, sia realmente ricca di questioni di difficile risoluzione e insidie. Ecco perché ti invitiamo a verificare, con la massima serietà, la possibilità di una collaborazione con il nostro gruppo.

Infatti, avvalerti del nostro database di produttori di componenti passivi cinesi significa:

  1. abbassare drasticamente le probabilità, a renderle nulle, di incorrere in difficoltà correlate alle certificazioni e alle abilitazioni aziende produttrici;
  2. ridurre drasticamente i tempi di attesa, molto spesso, richiesti per la produzione e l’invio delle campionature, ottenendo un ottimo vantaggio temporale su tutta la tua concorrenza in modo da possedere una quota maggiore di risorse disponibili di tempo e di denaro da dedicare alla tua attività imprenditoriale;
  3. stabilire un prezzo finale dell’oggetto senza dubbio interessante e concorrenziale, a tutto vantaggio dei tuoi profitti!

Iscriviti alla Newsletter

Nelle prossime righe ti sintetizzeremo le due possibili e uniche vie di fronte alle quali ti troverai non appena deciderai di avviare l’attività di esportazione di merce dalla Cina.

Scelta A

come evitare di pagare i dazi doganali

Fare affari con il produttore cinese sbagliato ti potrebbe mettere a rischio controlli. Non è mai piacevole avere a che fare con la giustizia Cinese…

Ti inoltrerai nella giungla del mercato cinese basandoti sul tuo intuito per selezionare fornitori cinesi in grado di soddisfare le tue esigenze e i desideri della tua clientela. Risulta, quindi, un lavoro complesso e variegato: sarai costretto a dedicare tantissimo tempo per individuare di fabbriche di componenti passivi e, subito dopo, negli accertamenti sul reale possesso e l’idoneità delle loro abilitazioni e delle loro certificazioni. Tutto ciò senza parlare delle campionature, la cui sola spedizione rappresenta un costo che, nel fai-da-te, raramente si ripaga; e tuttavia, anche quando crederai di aver terminato la tua ricerca, ti continuerai a chiedere: “Questo fornitore è realmente un produttore di componenti passivi? O sotto la facciata si nasconde una trading company? E se alla dogana nascono problemi? E se la documentazione non è stata redatta con cura e i dati riportati non corrispondono con quelli del carico? O se il produttore non è abilitato all’esportazione in Italia?”

Puoi davvero rischiare che il tuo acquisto di componenti passivi dalla Cina sia lasciato in balia di se stesso e sperare che tutto vada per il verso giusto? Chiediti se vuoi realmente che tutti i tuoi tuoi sforzi terminino il loro viaggio in dogana, sequestrati e bloccati e probabilmente distrutti, dovendone pagare poi anche le spese per lo smaltimento?

Quelle che hai letto sono le domande che ogni imprenditore che importa dovrebbe porsi prima di scartare senza ripensamenti la scelta B.

Scelta B

Puoi scegliere di muoverti con la stessa professionalità dei grandi player di stock import di componenti passivi, i quali si muovono sul mercato con sicurezza e agilità, minimizzando gli inutili sprechi di tempo e le voci di costo e al contempo aumentando i profitti.

importazione cina

Trasforma le complicazioni dell’import in una semplice ed efficace strategia commerciale: affidati al nostro database di contatti e guadagna in tutta serenità

Il panorama industriale cinese è un mondo troppo lontano e variegato e, se non possiedi punti di riferimento precisi, corri inutilmente il reale rischio di commettere errori non recuperabili che possono condurti a pesantissime conseguenze finanziarie. Ti invitiamo allora a scegliere il percorso più sicuro: lasciati guidare da noi per trovare i migliori produttori cinesi di componenti passivi, quelli più professionali, referenziati e affidabili, quelli in possesso di tutte la abilitazioni obbligatorie all’esportazione di componenti passivi in Italia.

Prendi contatto ora con loro e senza perdere altro tempo avvia subito le trattative. Potrai richiedere immediatamente le campionature allo staff tecnico di un fornitore altamente qualificato curando il tuo ordinativo mantenendo un contatto diretto continuo telefonico, via email o tramite Skype, dalle prime fasi della produzione fino al trasporto, il tutto nei tempi tecnici più rapidi possibile, riducendo al minimo i costi, e con un valore aggiunto in più rispetto ai tuoi concorrenti, ad assoluto beneficio della soddisfazione dei tuoi clienti.

Ti sono state presentate due possibilità: non ce ne sono altre.

Se deciderai per la Scelta A, ti auguriamo buona fortuna. Davvero, di cuore.

Se invece sceglierai, in modo lungimirante, la seconda opzione, ti suggeriremo il percorso più adatto a te da percorrere nel modo migliore possibile, in brevissimo tempo e affiancandoti il migliore produttore più adeguato alle tue necessità. Il nostro database è strutturato proprio per dare risposte alle esigenze di importatori come te e per garantirti un’operazione di importazione di componenti passivi dalla Cina in piena sicurezza a partire dalle prime fasi fino alla sua conclusione.

Questo è quanto desideravamo dirti. Ti abbiamo fornito tutti gli strumenti necessari per compiere la tua scelta migliore. Ora tocca a te.

Buon Import!


Iscriviti alla Newsletter


Trova i migliori punti vendita all'ingrosso componenti passivi e grossisti di componenti passivi su ImportareDallaCina.Eu


Precedente
Successivo

Share this article

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *