Hai bisogno di informazioni? Chiamaci al numero 070-7967731
Home / Prodotti /

dadi ciechi

Vuoi importare dadi ciechi dalla Cina e guadagnare bene con questo business? Leggi questo testo fino in fondo perché stai per capire:

  • come realizzare utili con l’import di dadi ciechi dormendo in totale tranquillità la notte

  • in che modo evitare lo sbaglio che da solo può causarti un disastro economico oltre ogni previsione

  • in quale modo trovare i migliori produttori cinesi di dadi ciechi risparmiando tempo prezioso e tanti soldini


Iscriviti alla Newsletter

Ottenere dadi ciechi senza commettere errori, ti consentirà di sfruttare alcuni vantaggi del sistema:

guadagnare con l importazione

Guadagna da subito con l’importazione (senza rischi)

  1. in primo luogo, potrai rifornirti di dadi ciechi direttamente dal produttore, evitando tutti gli eventuali passaggi intermedi e quindi, concretamente, risparmiando dal punto di vista finanziario.
  2. come secondo vantaggio, puoi rifornirti oggetti personalizzati direttamente dal produttore e ciò ti consentirà di effettuare eventuali migliorie tecniche o stilistiche come, ad esempio, l’inserimento del tuo marchio.
  3. per finire, non avrai vincoli: non dovrai rispettare nessuna esclusiva, a alcun legame contrattuale; non ci saranno ordini minimi da rispettare.
problemi per importare dalla cina

Scopri come evitare il fallimento con questo semplice trucco

Esportare dalla Cina dadi ciechi nella giusta maniera risulterà però la regola fondamentale che ti permetterà di far fruttare il tuo investimento, senza condurre la tua operazione di import in un’operazione destinata al fallimento.

Conoscere fin dal principio in che maniera importare e vendere dadi ciechi in Italia è un vantaggio, sia per quanto concerne il contenimento delle spese che per quanto concerne il profitto. Ovviamente, l’operazione di importazione va portata avanti necessariamente in maniera perfetto a partire dai primi passi. Acquistare direttamente dadi ciechi dalla Cina è semplice, a condizione che vengano utilizzati gli accorgimenti giusti per minimizzare i probabili rischi che potrebbero concretizzarsi durante l’operazione di importazione.

Consiglio n.1: evita di fare affari con chi non si fa trovare (anche la domenica)

Consiglio n.1: evita di fare affari con chi non si fa trovare (anche la domenica)

All’inizio è raccomandato riscontrare la serietà e l’attendibilità dell’esportatore utilizzando il seguente semplice espediente: relazionarsi con un esportatore di dadi ciechi affidabile comporta interagire con un gruppo di lavoro pronto a offrirti assistenza, sia durante la vendita che durante la fase post vendita.

E’ sicuramente sconsigliato impartire ordinazioni di merce a fornitori che non rispondono alle mail in brevissimo tempo (anche la domenica) o che non risultano facilmente reperibili in generale, perché è un chiaro segno di “inaffidabilità cinese”.


Iscriviti alla Newsletter

Cosa tenere a mente per acquistare stock cinesi di dadi ciechi

Non sono pochi gli accorgimenti che un importatore italiano non deve dimenticare per collaborare con tranquillità e per garantirsi di non sperperare inutilmente il denaro impegnato nell’operazione, esattamente come tanti sono i requisiti da controllare quando si inizia la collaborazione con un fornitore cinese di dadi ciechi in particolare.

Vediamone assieme i principali:

Verificare che il produttore cinese di dadi ciechi sia attivo e in regola con l’iscrizione presso la camera di commercio cinese, proprio come è previsto anche nel nostro paese;

L'azienda deve essere regolarmente registrata

L’azienda deve essere regolarmente registrata

Ne consegue che il nostro team, al fine di assicurare a tutti gli importatori di dadi ciechi in italia nostri clienti interazioni con produttori regolarmente registrati, valuta l’attendibilità dell’azienda cinese basandosi su controlli regolari, mantenendo continuamente un contatto con la camera di commercio di Pechino, in modo da evitare gravi problemi di natura amministrativa o legale.

E’ importante tenere in considerazione il fatto che, chi vuole importare dadi ciechi dalla Cina, se non esegue questa prima verifica fondamentale, potrebbe trovarsi coinvolto in problemi legali e finire per ottenere una denuncia per dichiarazione di falso in Cina.


Iscriviti alla Newsletter

Verificare che il produttore cinese con cui ci si interfaccia sia in realtà il fabbricante originario dei beni che vende;

L'azienda deve avere dei veri stabilimenti di produzione

L’azienda deve avere dei veri stabilimenti di produzione

Anche se l’imprenditore italiano è impaziente di comprare dalla Cina e rivendere dadi ciechi in Italia, è importante per un’azienda seria, che vuole investire con sicurezza il proprio capitale, non avvalersi di semplici grossisti cinesi online di dadi ciechi, che, in numero sempre crescente e supportati da pesanti manovre pubblicitarie e prezzi apparentemente convenienti, potrebbero rivelarsi, nella migliore delle ipotesi, semplici intermediari, invece di produttori diretti: questo è il tipico caso delle trading company o dei grossisti cinesi di dadi ciechi che, in realtà, non sono in grado di garantire i servizi al pari di un vero e proprio fabbricante può fare.

Come detto nelle righe precedenti, se si vuole comprare in stock dadi ciechi dalla Cina, vadano seguite delle fasi operative preordinate per avere un profitto monetario dall’operazione di importazione e, soprattutto, per avere la la garanzia della buona riuscita dell’operazione che si sta intraprendendo.

alibaba com

Occhio agli intermediari: ti faranno perdere un sacco di tempo e soldi senza poterti garantire merce importabile in Italia

Affidarsi a trading company che si simulano fornitori tuttavia, significherebbe per l’importatore italiano non poter usufruire di servizi fondamentali che soltanto un un’azienda diretta può garantire, come per es. la personalizzazione dei prodotti o la possibilità di un’interfaccia diretta con il responsabile della produzione direttamente in azienda; opzioni che, con un grossista intermediario, evidentemente non si possono raggiungere.

Non va trascurato, inoltre, il grosso sforzo economico che richiede l’interazione con semplici tramiti, anche per il solo ottenimento delle campionature lche, nel migliore dei casi, saranno più costose e impiegheranno più tempo ad arrivare in Italia rispetto che se acquisite dal produttore.

Al fine di assicurarti la massima trasparenza e linearità nel relazionarti con la Cina, noi ti metteremo in relazione unicamente con fornitori cinesi di dadi ciechi certificati quali produttori diretti.


Iscriviti alla Newsletter

Il fornitore cinese deve essere in grado di possedere tutta la documentazione in regola e le certificazioni richieste per esportazione in Italia;

import-china

L’azienda deve aver conseguito tutte le certificazioni necessarie e deve avere tutte le carte in regola per poter esportare in Italia.

Al fine di garantire la corretta riuscita dell’import, questo è una delle variabili su cui non si deve trascurare di prestare la massima attenzione, perché la mancanza delle certificazioni a norma potrebbe facilmente comportare seri problemi in sede di sdoganamento, con possibile conseguente blocco e sequestro e distruzione della merce (a tue spese).

Il nostro archivio invece è composto solamente da fornitori cinesi affidabili, dotati di tutta la documentazione adeguata richiesta per l’esportazione di merce verso i paesi membri dell’Unione Europea e, nella fattispecie, verso l’Italia.


Iscriviti alla Newsletter

Il produttore deve possedere eccellenti referenze e riconosciuto nell’ambiente dell’export come un operatore attendibile;

L'azienda deve essere referenziata

L’azienda deve essere referenziata

In ogni mercato internazionale, soprattutto in quello della Cina, è facile imbattersi in operatori disonesti che non guardano alla qualità del servizio, prestando attenzione unicamente al tornaconto economico personale. Se l’intenzione è di importare dadi ciechi dalla Cina, è importante rimanere sempre all’erta sul fatto che il fornitore con cui si vuole collaborare sia capace di assicurare che ogni fase dell’esportazione, dalla produzione, all’inscatolamento, fino alla spedizione, siano eseguite con la massima cura e professionalità.

Cruciale è dunque il mantenimento di una figura di riferimento che conosciamo di persona, all’interno delle aziende produttrici, con cui ti metteremo in contatto nel giro di qualche ora dalla tua richiesta.


Iscriviti alla Newsletter

Il produttore cinese deve possedere uno staff tecnico adeguatamente qualificato, in grado di prendere in carico le tue necessità di cambiamenti tecniche e stilistiche a partire dalle prime fasi della filiera produttiva.

L'azienda deve avere uno staff tecnico altamente qualificato per far fronte a tutte le tue esigenze tecniche

L’azienda deve avere uno staff altamente qualificato per far fronte a tutte le tue esigenze tecniche

Al fine di poter guadagnare strategicamente segmenti di mercato sempre nuovi, la possibilità di customizzazione degli articoli destinati all’import, rappresenta un elemento basilare. Essa, di fatto, consente di individuare il comune intermediario o grossista cinese da un reale produttore diretto. Collaborare con un tramite, invece che con un produttore diretto di dadi ciechi, può rappresentare la differenza che potrebbe esserci fra l’insuccesso o il successo dell’intera operazione.

Proprio per questo noi poniamo la massima attenzione a che, gli imprenditori come te, siano in grado di interloquire direttamente con l’azienda per modificare, in base alle proprie necessità, l’oggetto che intenderà in seguito distribuire sul nostro mercato.


Iscriviti alla Newsletter

Il fornitore deve essere in regola per l’esportazione in EU

esportare dalla cina

Non tutte le fabbriche cinesi hanno le carte in regola per poter esportare in Italia o in Europa

Può apparire una caratteristica banale tuttavia, operare con un produttore cinese in regola per l’esportazione in Europa, è la chiave di volta di tutta l’operazione commerciale. Nell’ipotesi in cui il fornitore (e ce ne sono davvero tante) fosse incapace o abilitata ad esportare in Europa a causa di motivi burocratici o di natura legale, ma fosse sua intenzione comunque farti importare dadi ciechi in Italia, metterebbe davvero a rischio, oltre che la singola operazione di import, anche la solidità della tua impresa commerciale. Infatti, in caso di obiezioni in sede doganale, sarà la tua azienda a dover sostenere tutte le spese connesse al procedimento, tra cui, oltre alle eventuali sanzioni pecuniarie, anche il blocco in dogana dell’intero carico e la sua eventuale distruzione e successivo smaltimento.

La mission del nostro gruppo è di primaria importanza evitarti inutili contrattempi alla dogana fornendoti, sin dal primo momento, contatti esclusivamente di fornitori cinesi di dadi ciechi realmente in possesso tutte le carte in regola idonee all’esportazione in Europa.


Iscriviti alla Newsletter

Clicca qui:

Come importare dadi ciechi dalla Cina: i documenti necessari

Prima di procedere all’acquisto in stock dadi ciechi cinesi, è indispensabile conoscere quali sono i documenti indispensabili che obbligatoriamente devono essere sempre presenti in accompagnamento ai prodotti.

I documenti che non devono mai mancare e correttamente compilati per importare dadi ciechi dalla Cina sono i seguenti:

  • Commercial Invoice
  • Packing List
  • Polizza di Carico
  • Certificato di Origine

 

documenti importazione cina

Aziende cinesi che rilasciano documentazione incompleta potrebbero obbligarti a dover pagare sanzioni doganali, spese di deposito e smaltimento dell’intero carico (perderesti tutto)

La Commercial Invoice è l’equivalente della nostra fattura e su questa sono riportati tutti i dati che occorrono a individuare la merce e i soggetti coinvolti nell’operazione di import. Sulla Commercial Invoice devono essere indicati con cura i dati del fornitore cinese di dadi ciechi, i dati di chi acquista la merce, le modalità ed i termini di pagamento e l’elenco degli oggetti acquistati (con l’indicazione specifica dei relativi prezzi, sub totali e totale). Il documento è lo strumento necessario per determinare il valore dell’incidenza dei dazi doganali per l’esportazione e dell’iva.

La Packing List è l’analogo della bolla di accompagnamento e deve riportare, oltre ai dati del fabbricante e dell’importatore, tutti i dettagli riferiti al carico.

La Polizza di Carico documenta il titolo di possesso della merce all’impresa che importa. Tutti i dati indicati sulla Commercial Invoice e Packing List devono mostrare coerenza con quelli riportati sulla Polizza di Carico.

La stessa cosa vale per il Certificato d’Origine. Questo documento è rilasciato dalla camera di commercio cinese e su di esso sono riportati i dati presenti sulla Commercial Invoice. I dati elencati su questi quattro documenti descritti devono tutti combaciare.

Errori o incongruenze in questi documenti, infatti, sono fonte di gravi problemi nelle fasi dell’ importazione, fino a giungere a numerosi conseguenze: dal sequestro temporaneo degli oggetti importati fino ad arrivare al suo sequestro definitivo, con a carico tuo le successive spese di distruzione e smaltimento degli oggetti.

Nota a questo punto che tutti i fornitori cinesi di dadi ciechi presenti nel nostro archivio, sono abituati a redigere correttamente tutta la documentazione necessaria all’esportazione della merce in Europa.


Iscriviti alla Newsletter

Link: calcolo oneri doganali

Le campionature di dadi ciechi

Un’altra variabile che va tenuto sempre a mente quando si parla di importare dadi ciechi in stock dalla Cina sono le campionature.

Sicuro di voler buttare via tempo e soldi per acquisire campionature quasi certamente inadatte all'importazione?

Sicuro di voler buttare via tempo e soldi per acquisire campionature quasi certamente inadatte all’importazione?

Nelle fasi che precedono l’acquisto vero e proprio, devi impegnarti in ricerche nel web, al fine di trovare il fornitore di dadi ciechi che meglio può soddisfare le esigenze aziendali. Nella maggior parte dei casi il lavoro di ricerca termina con l’individuazione dei due produttori che apparentemente sembrano più idonei a soddisfare le nostre necessità. La ricerca però costringe quasi sempre all’utilizzo della lingua inglese, dettaglio da non trascurare, in quanto aumenta la difficoltà di scelta fra i fornitori a cui fare riferimento per una fase preliminare di acquisizione delle campionature.

Oltre al tempo investito per identificare i potenziali produttori di dadi ciechi, le campionature rappresentano un’ulteriore voce di spesa. Se effettui le ricerche autonomamente potrebbe capitarti di incrociare produttori che inviano campionature che potrebbero rivelarsi poi inutilizzabili o che, in alcuni casi, sono in grado di soddisfare le tue richieste, tuttavia, potresti scoprire successivamente che il produttore non ha le carte in regola per l’esportazione. In una sola frase: tempo e soldi buttati.

come importare dalla cina

La scelta giusta ti permetterà di abbattere drasticamente i costi ed aumentare i tuoi profitti durante tutte le fasi dell’import

Qualora tu decidessi di non avvalerti del supporto del nostro gruppo, ti suggeriamo di esaminare molto attentamente i fornitori cinesi con cui interfacciarti al fine di non sprecare grandi risorse di tempo e denaro con i fornitori inadatti alle tue reali esigenze. Parlando, infatti, di importazione diretta di dadi ciechi, non bisogna dimenticare che la responsabilità della merce, e anche delle campionature, in arrivo da paesi terzi come la Cina è sotto la diretta responsabilità tua e della tua azienda, pertanto, è senza dubbio opportuno prestare grande attenzione alla azienda con cui deciderai di intraprendere rapporti, inizialmente anche per ottenere le campionature.

Contrariamente, se deciderai di trarre profitto dalle nostre competenze, capacità e, in particolar modo, il nostro archivio di aziende produttrici di dadi ciechi, avrai modo di scoprire che il nostro impegno è di offrirti la possibilità di evitare inutili perdite di tempo e di denaro.


Iscriviti alla Newsletter

Vedi anche:

Stock cinesi di dadi ciechi: la regola d’oro per vendere con profitto

Nell’importazione diretta di dadi ciechi cinesi è caldamente consigliato non tentare il fai da te: la regola d’oro è di seguire i nostri consigli, esclusivamente dei contatti delle aziende testate e certificate da noi, elencate nel nostro database. Queste fabbriche, infatti, sono già conosciute dalle dogane nel ruolo di esportatori regolari, ed i loro articoli non hanno mai avuto problemi all’interno dell’UE.

Per importare dadi ciechi dalla Cina, prima di tutto è fondamentale selezionare con estrema attenzione il tuo fornitore cinese affidabile di dadi ciechi. Questo comporta appurare che il produttore sia in fase operativa, che possieda la documentazione in regola e che la sua situazione complessiva ti consenta di intraprendere l’ importazione senza problemi.

Per individuare il corretto fornitore di dadi ciechi è necessario:

  • selezionare non meno di 2 potenziali fabbricanti cinesi di dadi ciechi di ottima qualità professionale per effettuare un confronto: le aziende selezionate devono avere personale professionale e specializzato, devono essere in possesso delle regolari autorizzazioni all’esportazione di dadi ciechi in Italia e devono avere tutti i documenti necessari per una corretta operazione di sdoganamento.
  • farsi spedire campionature di dadi ciechi da ciascuna azienda in maniera da poter individuare quale dei due produttori sia il più idoneo a soddisfare le tue esigenze (anche, e soprattutto, in base al rapporto di qualità-prezzo).
Inizia le importazioni ignorando questa regola A TUO RISCHIO E PERICOLO

Inizia le importazioni ignorando questa regola A TUO RISCHIO E PERICOLO

Puoi rendere più rapida questa servendoti del nostro continuamente aggiornato database; in questa maniera, avrai la possibilità di consultare tutti i produttori di dadi ciechi cinesi da noi selezionati, senza sprecare tempo prezioso e tutti i disagi del fai da te.

L’acquisto di dadi ciechi dalla Cina, pertanto, ti pone di fronte ad una scelta da compiere ancora prima di intraprendere l’operazione di importazione: puoi provare con la via del fai-da-te oppure puoi effettuare stock import di dadi ciechi facendoti aiutare da noi.


Iscriviti alla Newsletter

Detto in altre parole:

  1. Se scegli il fai da te, dovrai selezionare in solitudine le fabbriche di dadi ciechi con le quali iniziare a interagire. Questa fase ti porterà via tempo e denaro, oltre a non assicurarti sulla conclusione delle operazioni di import.
  2. Se decidi invece di avvalerti di noi, sarai in grado di fin dalle prime fasi il contatto del miglior produttore cinese di dadi ciechi, quello che meglio soddisfa le tue esigenze aziendali. Non dovrai temere per l’ attendibilità o per la qualità della merce e soprattutto, sarai certo delle sue certificazioni in regola all’esportazione di dadi ciechi in Italia. Infine, potrai avere tutti i contatti necessari per interagire direttamente con il produttore immediatamente (non dimenticare che le nostre aziende rispondono al telefono, via mail o Skype anche la domenica).

A te la scelta.
Buon Import!


Iscriviti alla Newsletter


Trova i migliori punti vendita all'ingrosso dadi ciechi e grossisti di dadi ciechi su ImportareDallaCina.Eu


Precedente
Successivo

Share this article

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *