Hai bisogno di informazioni? Chiamaci al numero 070-7967731
Home / Prodotti /

additivi carburante

Vuoi importare additivi carburante dalla Cina e guadagnare sul serio con questa attività? Leggi questo manuale per intero perché stai per scoprire:

  • come realizzare utili con l’importazione di additivi carburante dormendo sonni tranquilli la notte

  • in quale modo evitare l’errore che da solo è in grado di causarti un crash finanziario oltre l’immaginabile

  • come individuare i migliori produttori cinesi di additivi carburante risparmiando tempo decisivo e tantissimi soldi


Iscriviti alla Newsletter

Comprare additivi carburante dalla Cina conduce a forti benefici per te che gestisci un’azienda, sia che la tua impresa abbia un assetto consolidato da tempo insieme a una chiara mission aziendale, sia che si appresti a immettersi nel mercato con una esplosiva idea di business, giovane e esaltante.

guadagnare con l importazione

Guadagna da subito con l’importazione (senza rischi)

Qualunque fase sia vivendo la tua impresa, l’importazione dalla Cina di additivi carburante, rappresenta una straordinaria opportunità di fare affari che puoi cogliere in qualunque momento, articolandola con il tuo assetto aziendale al fine di iniettargli nuova linfa e risorse vitali. È di vitale importanza, tuttavia, impostare ogni singola fase dell’importazione più correttamente possibile e idoneo possibili, al fine di ottenerne il migliore tornaconto economico.

Non omettere la lettura di nessun passaggio di questo testo, studialo sino in fondo, e scopriraicome:

  1. acquistare additivi carburante dalla Cina, con un ottimo vantaggio economico, senza subire l’ansia che di solito è peculiare a queste operazioni;
  2. trovare la strategia adatta a bypassare un errore operativo molto grave, che da solo può compromettere l’intera operazione di importazione con un ingente danno in termini economici;
  3. riconoscere i migliori importatori cinesi di additivi carburante, senza inutili emorragie di tempo e di denaro.

Cominciamo innanzitutto illustrando gli indiscutibili vantaggi che comporta l’importazione di additivi carburante dalla Cina.

problemi per importare dalla cina

Scopri come evitare il fallimento con questo semplice trucco

  • l’import ti consente di sorvolare tutte le onerose fasi intermedie che si pongono fra te che importi e il produttore cinese di additivi carburante. L’acquisto diretto alla fonte di additivi carburante, ti consente di accedere agli oggetti con un notevole risparmio di tempo rispetto a un’importazione condotta attraverso le vie tradizionali, seminati da intermediari, ciascuno dei quali richiede la quota di propria competenza, provocando un picco verso il basso del tuo tornaconto.
  • grazie all’accesso diretto ai contatti dei fornitori di additivi carburante, tutta la filiera produttiva può venire supervisionata seguendo accuratamente le tue precise richieste che puntualizzerai in base alle tue esigenze. In altri termini, l’interazione diretta con il produttore ti consentirà di di fare specifiche richieste di personalizzazioni sulla merce che intendi acquistare. Tu sai benissimo quanto sia fondamentale legare un bene al proprio logo aziendale; ebbene, acquistando additivi carburante direttamente dalla Cina sarai in grado di brandizzare tutta la merce con il tuo marchio, oltre che richiedere modificazioni tecniche e stilistiche per ottimizzare il prodotto e adattarlo al meglio alle necessità dei tuoi clienti o del tuo mercato di riferimento.
  • acquistando additivi carburante non non dovrai sottostare a disagevoli obblighi contrattuali che limitano l’attività della tua azienda. Non dovrai rapportarti con esclusive geografiche restringenti, né con ordini minimi di quantitativi di merce. Avrai, invece, un’assoluta indipendenza che ti permetterà di scegliere in autonomia il prezzo della merce, tutte le operazioni di marketing e ogni altra fase promozione da attivare per incoraggiare i tuoi clienti a comprare i tuoi prodotti.

Noi siamo in questo settore da svariati anni, e purtroppo, regolarmente assistiamo con grande frequenza al fallimento di buona parte degli imprenditori italiani nei,loro sforzi di acquistare additivi carburante dalla Cina. Eccellenti occasioni vengono perse senza la possibilità di porvi rimedio, con notevoli perdite in termini di risorse dedicate, sia finanziarie che di tempo.


Iscriviti alla Newsletter

Quali accorgimenti adottare per comprare stock cinesi di additivi carburante

Numerosi sono gli accorgimenti che un’azienda italiana deve tenere presente per collaborare con sicurezza e per essere certo di non sprecare il proprio capitale investito, esattamente come tanti sono i i requisiti da verificare non appena si inizia la collaborazione con un produttore cinese di additivi carburante nella fattispecie.

Vediamone assieme i principali:

Verificare che il fornitore cinese di additivi carburante sia attivo e in regola con l’iscrizione presso la camera di commercio cinese, così come accade in Italia;

L'azienda deve essere regolarmente registrata

L’azienda deve essere regolarmente registrata

A questo fine il nostro staff, al fine di assicurare a tutti gli importatori di additivi carburante in italia nostri clienti rapporti con fornitori regolarmente registrati, valuta l’attendibilità dell’azienda cinese effettuando frequenti controlli, mantenendo continuamente un contatto con la camera di commercio di Pechino, evitando così gravi problemi di natura burocratica o legale.

E’ necessario conoscere il fatto che, omettendo questa verifica preliminare, l’imprenditore che desidera importare additivi carburante dalla Cina,, rischierebbe di vedersi coinvolto in problemi legali e finire per ottenere una denuncia per dichiarazione di falso in Cina.


Iscriviti alla Newsletter

Controllare che il fornitore cinese con cui si intraprendono le trattative sia di fatto il fabbricante originario della merce che vende;

L'azienda deve avere dei veri stabilimenti di produzione

L’azienda deve avere dei veri stabilimenti di produzione

Anche se l’imprenditore italiano è impaziente di comprare dalla Cina e rivendere additivi carburante in Italia, è importante per un’azienda seria, che vuole investire con sicurezza il proprio capitale, non fidarsi di semplici grossisti cinesi online di additivi carburante, che, in numero sempre maggiore e aiutati da forti pubblicità e listini prezzi accattivanti ma non convenienti, potrebbero rivelarsi, nella migliore delle ipotesi, semplici tramite, e non veri e propri fabbricanti diretti: questo è il tipico caso delle trading company o dei grossisti cinesi di additivi carburante che, in realtà, non sono in grado di garantire i servizi come un vero produttore diretto è in grado di fare.

Come detto nelle righe precedenti, al fine di comprare in stock additivi carburante dalla Cina, vadano seguite dei passi fondamentali per massimizzare i ricavi dall’import e, soprattutto, per avere la certezza della buona riuscita della transazione che si vuole effettuare.

alibaba com

Occhio agli intermediari: ti faranno perdere un sacco di tempo e soldi senza poterti garantire merce importabile in Italia

Affidarsi a trading company camuffate da fornitori tuttavia, significherebbe per l’azienda italiana non avere l’opportunità di utilizzare i servizi fondamentali che soltanto un fornitore diretto può garantire, come per es. la personalizzazione degli oggetti o la possibilità di un’interfaccia diretta con il capo produzione direttamente in filiera; opzioni che, con un comune tramite, evidentemente non si possono raggiungere.

Non va trascurato, inoltre, il grosso sforzo economico che potrebbe comportare interfacciarsi con intermediari, anche solo per la ricezione delle campionature le quali, nel caso migliore, saranno più costose e richiederanno maggiore tempo per raggiungere l’ Italia confronto a quelle richieste direttamente all’azienda produttrice.

Per garantirti la migliore trasparenza e semplicità nel relazionarti con la Cina, il nostro gruppo ti mette in relazione unicamente con produttori cinesi di additivi carburante in grado di dimostrare di essere produttori veri e propri.


Iscriviti alla Newsletter

Il fornitore cinese deve poter dimostrare di essere in regola con tutta la documentazione e le abilitazioni richieste per esportazione nel nostro paese;

import-china

L’azienda deve aver conseguito tutte le certificazioni necessarie e deve avere tutte le carte in regola per poter esportare in Italia.

Con lo scopo di assicurare la buona riuscita dell’operazione di import, questo è una delle variabili su cui non si deve trascurare di prestare la massima attenzione, perché la mancanza delle certificazioni a norma può con mota probabilità tradursi in gravi problemi in sede di sdoganamento, con probabile conseguente blocco e sequestro e distruzione della merce (a tue spese).

Il nostro database invece è composto esclusivamente da fornitori cinesi affidabili, in possesso di tutta la documentazione adeguata per l’esportazione di merce verso l’Europa e, in particolare, verso l’Italia.


Iscriviti alla Newsletter

Il fornitore deve possedere ottime referenze e essere noto nel mondo dell’esportazione come un operatore affidabile;

L'azienda deve essere referenziata

L’azienda deve essere referenziata

In tutti i mercati internazionali, specialmente in quello della Cina, è frequente incrociare operatori disonesti ai quali non interessa offrire un servizio di qualità, concentrandosi soltanto profitto personale. Dovendo dunque importare additivi carburante dalla Cina, è fondamentale rimanere sempre all’erta sul fatto che il fornitore con cui ci si vuole interfacciare sia capace di assicurare che ogni fase dell’operazione, dalla produzione, all’impacchettamento, fino al momento della, siano eseguite con la massima cura e professionalità.

Strategica è dunque la presenza di un nostro contatto affidabile di riferimento, all’interno delle aziende produttrici, con cui inizierai a interagire nel giro di qualche ora dalla tua richiesta.


Iscriviti alla Newsletter

Il produttore cinese deve avere a disposizione un team tecnico altamente specializzato, in grado di rispondere alle tue necessità di cambiamenti tecniche e stilistiche a partire dalle prime fasi della filiera produttiva.

L'azienda deve avere uno staff tecnico altamente qualificato per far fronte a tutte le tue esigenze tecniche

L’azienda deve avere uno staff altamente qualificato per far fronte a tutte le tue esigenze tecniche

Al fine di poter avanzare su settori di mercato sempre nuovi, l’opportunità di personalizzazione degli articoli da importare, è uno degli elementi più importanti. Essa, di fatto, consente di individuare il comune rivenditore o grossista cinese da una reale azienda produttrice. un intermediario, piuttosto che con un fornitore diretto di additivi carburante, può rappresentare la differenza che potrebbe esserci fra l’insuccesso o il successo dell’intera operazione.

Per questa ragione noi poniamo la massima attenzione a che, gli imprenditori come te, abbiano la possibilità di interfacciarsi direttamente con il fornitore per modificare, in base alle proprie necessità, il prodotto che intenderà in seguito immettere sul nostro mercato.


Iscriviti alla Newsletter

Il fornitore deve essere in regola per l’esportazione in Europa

esportare dalla cina

Non tutte le fabbriche cinesi hanno le carte in regola per poter esportare in Italia o in Europa

Si potrebbe pensare sia un requisito scontata tuttavia, collaborare con un fornitore cinese in regola per per esportare in Europa, è la chiave di volta di tutta l’operazione commerciale. Nel caso in cui il produttore (e ce ne sono davvero tante) non fosse capace o non possedesse le idonee abilitazioni ad esportare in Europa a causa di motivi burocratici o legali, ma fosse sua intenzione comunque farti importare additivi carburante in Italia, metterebbe sicuramente a rischio, oltre che l’operazione di import in corso, anche la tua azienda. Infatti, nel caso di contestazione doganali, sarà la tua azienda a dover sostenere tutte le spese connesse al procedimento, tra cui, oltre alle eventuali sanzioni pecuniarie, il fermo alla dogana della merce ed il suo eventuale smaltimento.

La nostra priorità è di evitarti inutili disagi alla dogana fornendoti, sin dal primo momento, contatti esclusivamente di fornitori cinesi di additivi carburante che abbiano davvero tutte le carte in regola adeguate per esportare merce in Europa.


Iscriviti alla Newsletter

Consulta anche: come avviare un attività di import export

Vediamo come importare additivi carburante dalla Cina senza ansie e quali documenti e burocrazia occorre conoscere

L’import di stock additivi carburante cinesi per la rivendita in Italia presuppone la conoscenza dei documenti e delle certificazioni richiesti e obbligatori. Trascurare o sottovalutare questa documentazione è la maniera più rapida e sicura per compromettere tutta l’operazione di import di additivi carburante dalla Cina, con notevoli rischi economici per la tua azienda.

Il documento che illustriamo per primo è l’equivalente alla fattura italiana che tutti conosciamo, la Commercial Invoice, vedremo poi la Packing List (la nostra bolla di accompagnamento), la Polizza di Carico ed infine il Certificato di Origine. La corretta compilazione di tutti i documenti è un fattore determinante per garantire la loro regolarità: questa è l’idonea documentazione, idonea ad portare in piena sicurezza e serenità la il tuo carico fino ai tuoi magazzini in Italia.

Illustriamo, quindi, nei dettagli ciascun documento obbligatorio ad importare additivi carburante dalla Cina.

documenti importazione cina

Aziende cinesi che rilasciano documentazione incompleta potrebbero obbligarti a dover pagare sanzioni doganali, spese di deposito e smaltimento dell’intero carico (perderesti tutto)

Sulla Commercial Invoice sono riportati nei dettagli tutti i dati riferiti al produttore cinese di additivi carburante, di chi importa (ovvero i tuoi), i termini e le modalità del pagamento della merce, e la specifica di tutti gli articoli esportati, ovvero prezzi, con subtotali e totale generale.

L’incidenza dei dazi doganali per l’esportazione e dell’Iva verrà calcolata sul valore totale riportato dalla Commercial Invoice.

La Packing List è invece un documento volto alla descrizione delle caratteristiche quantitative degli oggetti in transito. Oltre a riportare i dati dei due soggetti economici coinvolti (acquirente e venditore), il documento riporta dettagliatamente le specifiche quantitative del carico: numero complessivo dei beni, numero dei plichi, volume, peso netto, lordo e alcuni altri valori legati agli aspetti quantitativi che vanno a identificare in maniera univoca la tua merce.

La Polizza di Carico è l’equivalente vero e proprio del titolo di possesso della merce al portatore. Su di essa sono riportati i dati del fornitore, dell’importatore e tutti i dettagli della spedizione. Per essere in regola, questi dati devono essere coerenti con quelli riportati sulla Commercial Invoice, sulla Packing List e sul Certificato d’Origine.

Il Certificato d’Origine, in ultimo, è il documento rilasciato dalla camera di commercio cinese, e che elenca, oltre ad altri dati riguardanti il carico, anche i dati Commercial Invoice. È di fondamentale importanza che anche in questo certificato, esista assoluta coerenza tra i dati qui riportati e quelli presenti in tutti gli altri documenti di viaggio.

Descrivendo i quattro documenti, risulta palese come un aspetto mai da trascurare in precisione della loro esibizione in dogana, è l’assoluta coerenza dei dati e dei valori riportati su ciascun documento rispetto agli altri. Ogni svista di forma o disattenzione durante la loro compilazione potrebbe comportare il fallimento dell’ l’intera operazione, comportando anche il sequestro temporaneo o definitivo dell’intero carico oltre che sanzioni, fino ad arrivare alla distruzione dell’intero carico, con a tuo carico tutte le spese di questa operazione, comprese quelle dello smaltimento conseguente.

Il nostro gruppo ti metterà in contatto unicamente con aziende produttrici di additivi carburante cinesi che hanno una lunga esperienza di esportazione di merci in Europa. Il loro staff amministrativo è possiede le competenze idonee a adempiere a tutte le pratiche burocratiche assicurando completa uniformità fra tutti i documenti, al fine di assicurarti che l’operazione sia condotta nel migliore dei modi, senza intoppi fino al tuo magazzino.


Iscriviti alla Newsletter

Approfondisci qui: cosa importare in italia

Le campionature di test:

Uno step necessario con il quale, ogni azienda italiana che voglia importare additivi carburante in stock dalla Cina dovrà raffrontarsi inizialmente, è la selezione del giusto produttore e l’indispensabile richiesta delle campionature (additivi carburante di prova) necessarie per stabilire, dopo attenta valutazione, il produttore che fornisce le migliori risposte operative.

Sicuro di voler buttare via tempo e soldi per acquisire campionature quasi certamente inadatte all'importazione?

Sicuro di voler buttare via tempo e soldi per acquisire campionature quasi certamente inadatte all’importazione?

Se per ipotesi, tu volessi di sfidare la sorte, facendo autonomamente richiesta di campionature ai numerosi fornitori cinesi senza servirti della nostra consulenza, rischieresti di trovarti improvvisamente nella disagevole situazione di spendere moltissimi Euro per gli invii di molte campionature, ottenendo il solo risultato di vederti recapitati dei test che, in realtà, non sono all’altezza degli standard richiesti a livello legislativo o non in grado di soddisfare le tue richieste e i desideri dei tuoi clienti. E’, perciò, preferibile evitare condotte operative improntate sul ‘fai-da-te’ anche, e soprattutto, nella fase precedente la richiesta di campionature di test.

Affidarsi al nostro database di produttori selezionati ti assicurerà di minimizzare l’inutile sperpero di denaro e di tempo; risorse che, se condotte con attenzione e disciplina, si riveleranno decisive per un’importazione diretta di additivi carburante di sicuro successo.


Iscriviti alla Newsletter

Approfondimenti: http

Stock cinesi di additivi carburante: la regola d’oro per aumentare i profitti

Nell’importazione diretta di additivi carburante cinesi è bene non tentare il fai da te: la regola d’oro è fare tesoro dei nostri consigli, esclusivamente dei contatti delle aziende testate e certificate da noi, elencate nel nostro archivio. Tali fabbriche, infatti, sono già conosciute dalle dogane come esportatori regolari, ed i loro oggetti non sono mai stati soggetti a all’interno dell’Unione Europea.

Per acquistare direttamente additivi carburante dalla Cina, è inizialmente necessario scegliere con grande cura il tuo fornitore cinese affidabile di additivi carburante. Questa operazione appurare che l’azienda sia regolarmente attiva, che possieda i certificati a norma e che la sua situazione complessiva ti consenta di cominciare la tua attività di importazione senza difficoltà.

Per trovare l’idoneo produttore di additivi carburante è necessario:

  • selezionare non meno di 2 potenziali fabbricanti cinesi di additivi carburante di ottima qualità professionale da confrontare tra loro: le aziende individuate devono possedere al loro interno personale professionale e qualificato, devono essere autorizzate all’esportazione di additivi carburante in Italia e devono avere tutti i documenti indispensabili per uno sdoganamento della merce corretto e senza difficoltà.
  • predisporre un ordine di campionature di additivi carburante da entrambi in maniera da poter individuare quale dei due fornitori sia il più idoneo a soddisfare le tue necessità (oltre che, e soprattutto, in base al rapporto di qualità-prezzo).
Inizia le importazioni ignorando questa regola A TUO RISCHIO E PERICOLO

Inizia le importazioni ignorando questa regola A TUO RISCHIO E PERICOLO

Puoi risparmiare tempo avvalendoti del nostro aggiornato database; in questo modo, potrai consultare tutti i produttori di additivi carburante cinesi da noi selezionati, risparmiandoti tempo prezioso e tutte le conseguenze spiacevoli legate al fai da te.

L’acquisto di additivi carburante dalla Cina, pertanto, ti pone di fronte ad una scelta da compiere ancora prima di far partire l’operazione di importazione: puoi provare con la via del fai-da-te o in alternativa puoi operare in stock import di additivi carburante servendoti del nostro aiuto.


Iscriviti alla Newsletter

Per capirci:

  1. Se decidi per il fai da te, dovrai impegnarti a trovare in solitudine le fabbriche di additivi carburante con le quali iniziare a interagire. Questa fase ti assorbirà tempo e denaro, oltre a non fornirti nessuna sicurezza sulla conclusione delle operazioni di import.
  2. Se scegli la via invece di affidarti a noi, potrai ottenere fin da subito il contatto del miglior produttore cinese di additivi carburante, ovvero l’azienda che più soddisfa le tue esigenze. Non avrai più preoccupazioni circa l’ attendibilità o per la qualità degli articoli e soprattutto, avrai la certezza della sua abilitazione all’esportazione di additivi carburante in Italia. Inoltre, potrai avere tutti i contatti indispensabili per comunicare direttamente con il fabbricante immediatamente (tieni presente che le nostre aziende rispondono al telefono, via mail o Skype anche di domenica).

A te la scelta.
Buon Import!


Iscriviti alla Newsletter


Trova i migliori punti vendita all'ingrosso additivi carburante e grossisti di additivi carburante su ImportareDallaCina.Eu


Precedente
Successivo

Share this article

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *